Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Federico Bonollo, 23 anni, di Cittadella

MUORE PER OVERDOSE DI EROINA

Si era fatto iniettare la droga dal suo pusher


CITTADELLA - Un ventitreenne di Cittadella si fa iniettare una dose di eroina dal suo spacciatore, e muore. Si era avvicinato alla droga a causa del suo malessere esistenziale e aveva deciso di provare l'eroina per evadere dal quotidiano e non pensare più. Non l'aveva mai usata prima e se l'è fatta iniettare dal suo spacciatore. Il giovane, Federico Bonollo, si è sentito male nel giro di pochi secondi e ha smesso di respirare. Il pusher, spaventato, ha chiamato subito il Suem, ma quando i soccorsi sono arrivati, per il ragazzo non c'era più nulla da fare.
Lo spacciatore, Ivano Sogliacchi, di 49 anni, è stato arrestato per "morte come conseguenza di altro reato" e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.
Il ragazzo non aveva mai superato il trauma di un incidente grave avvenuto 9 anni fa nel quale era stato travolto da un furgone. Aveva dovuto ricominciare da zero, reimparare a leggere e a scrivere dopo il coma, ed era rimasto senza amici. Un'inquietudine interiore lunedì sera l'ha portato a provare l'eroina, ma purtroppo è finito in overdose ed è deceduto.
La droga sarà analizzata dalla scientifica per capirne la provenienza e la composizione, per sapere se contiene sostanze particolari che possono aver causato la morte del giovane.