Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/342: BEZUIDENHOUT RIMONTE NEL FINALE E VINCE IL DUNHILL CHAMPIONSHIP

Niente da fare per gli italiani Gagli e Pavan


SUN CITY (SUDAFRCIA) - È ancora in Sudafrica l’European Tour, per il secondo dei tre tornei consecutivi, dove si disputa l’Alfred Dunhill Championship. La scorsa settimana è stato anticipato dallo Joburg Open a cui partecipavano gli azzurri Scalise e Pavan, la vittoria...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Elena Donazzan chiede più autonomia

A SCUOLA SENZA INSEGNANTI

Mancano 7.821 insegnanti nelle scuole del Veneto


A sole tre settimane dall'inizio della scuola mancano in Veneto più di 7mila insegnanti, di cui 2.284 di sostegno, in special modo nelle province di Treviso, Vicenza e Venezia. Secondo l'Ufficio Scolastico regionale sono 7.821 i posti vacanti tra scuola primaria e secondaria, un inizio anno perciò all'insegna del precariato nel quale ci sarà bisogno di 3mila supplenti circa. L'assessore regionale Elena Donazzan non nasconde la preoccupazione perché i problemi della scuola italiana sono tanti, a partire dall'assenza di concorsi e il blocco delle abilitazione per il sostegno. “Se maggiori poteri fossero riconosciuti alle Regioni - ha affermato la Donazzan - credo che molti disservizi o storture non ci sarebbero. Una programmazione territoriale sul fabbisogno dei docenti credo sia la soluzione del problema del precariato” - ha aggiunto l'assessore - che nel frattempo si sta focalizzando su un altro fenomeno che si manifesta spesso nelle scuole: l'abuso della legge 104, la quale favorisce l'avvicinamento a casa per assistere i familiari con disabilità, emerso da alcune inchieste in corso nel sud Italia. Un abuso che va ovviamente a ledere gli insegnanti onesti.