Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Elena Donazzan chiede pił autonomia

A SCUOLA SENZA INSEGNANTI

Mancano 7.821 insegnanti nelle scuole del Veneto


A sole tre settimane dall'inizio della scuola mancano in Veneto più di 7mila insegnanti, di cui 2.284 di sostegno, in special modo nelle province di Treviso, Vicenza e Venezia. Secondo l'Ufficio Scolastico regionale sono 7.821 i posti vacanti tra scuola primaria e secondaria, un inizio anno perciò all'insegna del precariato nel quale ci sarà bisogno di 3mila supplenti circa. L'assessore regionale Elena Donazzan non nasconde la preoccupazione perché i problemi della scuola italiana sono tanti, a partire dall'assenza di concorsi e il blocco delle abilitazione per il sostegno. “Se maggiori poteri fossero riconosciuti alle Regioni - ha affermato la Donazzan - credo che molti disservizi o storture non ci sarebbero. Una programmazione territoriale sul fabbisogno dei docenti credo sia la soluzione del problema del precariato” - ha aggiunto l'assessore - che nel frattempo si sta focalizzando su un altro fenomeno che si manifesta spesso nelle scuole: l'abuso della legge 104, la quale favorisce l'avvicinamento a casa per assistere i familiari con disabilità, emerso da alcune inchieste in corso nel sud Italia. Un abuso che va ovviamente a ledere gli insegnanti onesti.