Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Eroina e cocaina al ventitreenne

UN TERZO UOMO LA SERA DELL'OVERDOSE

Indagini sulla morte di Federico Bertollo


CITTADELLA - Spunta un terzo uomo nella vicenda del ragazzo morto di overdose lunedì sera. Federico Bertollo a casa del suo pusher Ivano Sogliacchi non ci è andato da solo, ma l'avrebbe accompagnato un altro uomo, Riccardo, di 40 anni, che si trovava in casa con loro mentre il giovane provava per la prima volta l'eroina.
I familiari pensano che Federico, dopo la dose, sia caduto battendo la testa e abbia perso conoscenza. E sempre secondo i parenti, i due uomini avrebbero chiamato i soccorsi dopo ore, e non subito come ha dichiarato Sogliacchi.
Il fratello della vittima è convinto che Federico si sarebbe potuto salvare chiamando subito i soccorsi. Durante il primo interrogatorio, Sogliacchi ha dichiarato di aver procurato cocaina ed eroina al ragazzo, respingendo l'accusa di avergliela somministrata lui, come sostengono i Carabinieri di Cittadella che hanno raccolto i primi elementi sul luogo del decesso. Pare che fosse la prima volta con l'eroina per Federico e che si trattasse proprio della sua iniziazione. Oggi i carabinieri sentiranno la versione del terzo uomo, Riccardo, e nel frattempo sarà eseguita l'autopsia. La famiglia Bertollo chiede che si faccia chiarezza sulla vicenda e nel frattempo Sogliacchi resterà in carcere.