Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un ragazzo la mangia al ristorante e poi contagia i genitori

ALTRI TRE INTOSSICATI DALL'INSALATA DI ALGHE

Salgono a 15 le persone colpite da gastroenterite


TREVISO - Sono salite a 15 le persone colpite da gastroenterite virale risultate positive al norovirus. Nell’ambito del focoloaio infettivo registrato nel Coneglianese, costituito da 14 soggetti che avevano mangiato, a cavallo di Ferragosto, insalata di alga in un ristorante sushi, le nuove positività riguardano, rispettivamente, uno dei commensali e i suoi genitori. Per tutti e tre la diagnosi è giunta ieri dalla Microbiologia del Ca’ Foncello di Treviso.

Per il giovane, che aveva cenato con gli amici, il contagio è avvenuto per via alimentare. I genitori, invece, sono stati contagiati dal figlio.

A seguito dell’accaduto proseguono, nell’Ulss 2, i controlli sui ristoranti che propongo sushi: si ricorda che sul tema è stata diramata un’allerta internazionale relativa alla possibile presenza del norovirus in una partita di confezioni di insalata di alghe.

Tutte le positività nell’ambito dell’Ulss 2, sia sulle persone che sull’insalata di alghe usata nella preparazione del sushi, sono state segnalate, come da protocollo, alla Regione del Veneto e all’Istituto Superiore di Sanità.

Nell’ambito dell’Ulss 2 i “focolai” legati al consumo di insalata di alghe sono due, registrati in altrettanti comuni appartenenti, rispettivamente, al Distretto Asolo e al Distretto Pieve di Soligo. Il primo focolaio ha visto l’effettuazione degli approfondimenti diagnostici su due persone appartenenti a un gruppo di sei soggetti che avevano consumato sushi a domicilio.

Il secondo focolaio ha evidenziato la positività per norovirus in 11 persone appartenenti a un gruppo di 14 soggetti, tutti con sintomi, che aveva mangiato sushi in un ristorante.