Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Letale il cocktail di droga e Fentanyl

L'OMICIDIO DELLO CHEF ITALIANO

Arrestata la prostituta che ha ucciso Andrea Zamperoni


E' stata una donna, una prostituta di 41 anni, ad uccidere lo chef italiano, Andrea Zamperoni, a New York. La donna secondo gli investigatori avrebbe fornito dosi di droga con Fentanyl, un potente oppioide, al capo chef del Cipriani, e precedentemente anche ad altri due uomini, trovati morti il 4 e l'11 luglio. La donna ha detto alla polizia che Andrea l'avrebbe pagata per un rapporto sessuale e lei gli avrebbe dato dell'ecstasy liquido, dopodichè il ragazzo sarebbe svenuto senza riprendere conoscenza.
I testimoni, ospiti dell'ostello in cui si trovavano i due, dicono di aver sentito dei discorsi nella stanza, probabilmente tra la prostituta e i suoi protettori, i quali discutevano su come sbarazzarsi del corpo del ragazzo, con l'ipotesi di fare a pezzi il cadavere. Secondo gli investigatori la prostituta era solita rapinare i clienti dopo averli drogati, trappola in cui è caduto Andrea, però con un tragico finale. La salma dello chef è stata restituita ai familiari, mentre la donna è stata arrestata e le indagini sul suo conto continuano.