Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Letale il cocktail di droga e Fentanyl

L'OMICIDIO DELLO CHEF ITALIANO

Arrestata la prostituta che ha ucciso Andrea Zamperoni


E' stata una donna, una prostituta di 41 anni, ad uccidere lo chef italiano, Andrea Zamperoni, a New York. La donna secondo gli investigatori avrebbe fornito dosi di droga con Fentanyl, un potente oppioide, al capo chef del Cipriani, e precedentemente anche ad altri due uomini, trovati morti il 4 e l'11 luglio. La donna ha detto alla polizia che Andrea l'avrebbe pagata per un rapporto sessuale e lei gli avrebbe dato dell'ecstasy liquido, dopodichè il ragazzo sarebbe svenuto senza riprendere conoscenza.
I testimoni, ospiti dell'ostello in cui si trovavano i due, dicono di aver sentito dei discorsi nella stanza, probabilmente tra la prostituta e i suoi protettori, i quali discutevano su come sbarazzarsi del corpo del ragazzo, con l'ipotesi di fare a pezzi il cadavere. Secondo gli investigatori la prostituta era solita rapinare i clienti dopo averli drogati, trappola in cui è caduto Andrea, però con un tragico finale. La salma dello chef è stata restituita ai familiari, mentre la donna è stata arrestata e le indagini sul suo conto continuano.