Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gemellaggio delle province lombardovenete per le prossime Olimpiadi

OLIMPIADI 2026, PATTO TRA LE PROVINCE

Marcon: "Saremo a fianco delle regioni"


Stefano Marcon (a destra) e Vittorio Poma TREVISO. “Il nostro obiettivo è dare un valore aggiunto e completare lo straordinario lavoro delle Regioni per le prossime Olimpiadi invernali del 2026, proponendo di costruire un evento diffuso sui territori lombardo-veneti, che accresca l'interesse e le opportunità per il grande pubblico internazionale che guarderà al nord Italia con grandissime aspettative” così Vittorio Poma, Presidente Upi Lombardia, nonché della Provincia di Pavia, e Stefano Marcon, Presidente di Upi Veneto e della Provincia di Treviso, hanno presentato il gemellaggio delle province lombardovenete per le prossime Olimpiadi, che si disputeranno tra Milano, la Valtellina e Cortina.

Per concretizzare la propria proposta, nelle prossime settimane, le Province chiederanno un incontro ai Presidenti delle Regioni Lombardia, Attilio Fontana, e Veneto, Luca Zaia, al fine di sottoporre al loro vaglio un calendario di iniziative, che prevede un'attività di promozione e valorizzazione fattiva, oltre che l'organizzazione di eventi ufficiali in ciascuna provincia, volti a coinvolgere il grande pubblico e a rendere concreta l'idea di “Olimpiade dei Territori del nord”.

Si tratta di un evento di assoluto rilievo, innanzitutto da un punto di vista sportivo, ma anche culturale, economico e turistico, per il quale le Province, insieme alle Regioni, daranno il proprio contributo, costruendo uno strutturato percorso di avvicinamento all'evento, per accendere i riflettori sui territori di Lombardia e Veneto, esaltandone le bellezze artistiche, storiche, ma anche turistiche ed enogastronomiche.

“L'Italia, ancora una volta, dopo Torino 2006, torna ad essere palcoscenico delle Olimpiadi invernali” affermano Vittorio Poma e Stefano Marcon, aggiungendo: “Si tratta di un’occasione storica per i nostri territori, sia per quelli che saranno direttamente coinvolti come sede di gara, sia per quelli che ospiteranno atleti, spettatori, addetti ai lavori. I Giochi Olimpici infatti permetteranno di valorizzare le bellezze naturali, monumentali e artistiche di cui Lombardia e Veneto sono ricchi, ma anche la storia, la tradizione e la cultura delle tante realtà rurali, lacuali e di montagna che nulla hanno da invidiare alle splendide città d’arte già universalmente note. La sfida è dimostrare la capacità di organizzare un evento diffuso che possa favorire l’incontro tra popoli e genti in una terra, che è sempre di più snodo fondamentale dell’Europa e del Mondo. Riconfermiamo pertanto la massima disponibilità delle nostre Istituzioni a collaborare alla miglior riuscita dell’iniziativa fin dalle prime fasi dell’organizzazione”.

I XXV Giochi Olimpici invernali rappresentano un evento di successo per tutti i territori coinvolti ed allo stesso tempo un'occasione per incrementare e sfruttare al meglio l'incoming turistico generato da questo importante evento sportivo, ed anche le Province scendono in campo a sostegno di questa iniziativa per sostenere e supportare il lavoro delle Regioni.