Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stop al fumo a San Marco e Rialto

VENEZIA DIVENTA SMOKING FREE

La battaglia green del sindaco Brugnaro


VENEZIA - Battaglia green a Venezia, e dopo il plastic free, arrivano anche le aree smoking free, intanto pensate per il cuore della città: San Marco e Rialto.
E' la seconda fase della campagna di rispetto della città #EnjoyRespectVenezia che passa dall'invito a non fumare in questi due luoghi, al divieto. Brugnaro comincia da qui, per poi magari un giorno estendere il divieto in tutto il centro storico, perché fumare quando si è in tanti e vicini, in una città spesso affollata di turisti, può dar fastidio agli altri. E lo dice lui, che ogni tanto si fuma il suo sigaro.
Ma è una questione di rispetto e di tutela della salute di chi non fuma, oltre che un tema ambientale, perché i mozziconi vengono spesso gettati a terra, specialmente in assenza di posaceneri. Ci saranno zone attrezzate per fumare e i locali creeranno delle aree per i fumatori, e generalmente il sindaco di Venezia prenderebbe l'esempio di Tokyo, città smoking free, dove per fumare bisogna accedere appunto ad apposite aree per fumatori. Fondamentale quindi il rispetto della salute degli altri, dell'ambiente e del suolo pubblico, e per questo Brugnaro prevede la consegna di posacenere portatili come gadget, in modo che i mozziconi non vengano più gettati a terra. Trovando degli sponsor adeguati, ogni fumatore avrà la sua bustina dove spegnere le sigarette, e per dar via al progetto si è già dimostrata disponibile l'Associazione Tabaccai. Un segnale forte, per far smettere qualcuno, e per tutelare l'ambiente.