Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre alle multe, denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio

FERMATO PER DUE VOLTE IN POCHE ORE LUNGO I BINARI

Ventenne siriano camminava sulla Treviso - Vicenza


TREVISO - Per due volte, a distanza di poche ore, è stato sopreso a camminare lungo i binari della linea Treviso – Vicenza. Oltre ad aver rischiato di venir travolto, un ventenne siriano ora ha rimediato denunce e varie sanzioni.
Intorno a mezzogiorno di martedì, un automobilista ha segnalato alla Polizia ferroviaria trevigiana una persona che risaliva a piedi la ferrovia. Dopo aver allertato il dirigente delle FS responsabile della circolazione sulla linea, che a sua volta ha comunicato ai macchinisti dei convogli in transito in quel tratto di procedere ad andatura “a vista”, cioè non superiore a 30 km/h, gli agenti hanno intercettato l’individuo nel territorio del comune di Quinto.
Con l’identificazione, è emerso che a carico del giovane immigrato pendeva un decreto di espulsione dall’Italia, emesso dal Prefetto e dal Questore di Udine il giorno precedente. Constatato che la sua condotta non aveva causato ritardi ai treni, lo straniero è stato sanzionato per invasione dei binari e denunciato in stato di libertà per procurato allarme e poi rilasciato.
Poco più di un’ora dopo, alle 13.20, però, ecco una seconda segnalazione di un individuo che camminava sulla massicciata, sempre lungo la medesima tratta, incurante dei fischi del treno di passaggio. Giunti sul posto, i poliziotti hanno scoperto che si trattava ancora dello stesso ragazzo. Questa volta, però, la sua presenza aveva provocando un ritardo dei treni di circa mezz’ora sull’orario previsto: perciò, nei suoi confronti, è scattata anche la denuncia per interruzione di pubblico servizio, oltre a quella per l’allarme e a una nuova multa per aver invaso i binari. Altri provvedimenti sono al vaglio dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Treviso.