Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Boschi bruciati sulle montagne di Cison

INCENDIO MINACCIA IL RIFUGIO DEI LOFF

Al via le indagini per scoprire chi è stato


CISON DI VALMARINO - Un incendio è scoppiato ieri pomeriggio sulle montagne di Cison, sotto il Crodon del Gevero. Le fiamme hanno minacciato anche il Rifugio dei Loff, punto di arrivo per i sentieri che partono dal paese o dal San Boldo. L'allarme è scattato verso le 15.30 e subito dopo si sono attivati i volontari antincendio boschivo di Miane, che coordinati dai Servizi Forestali della Regione, e grazie all'aiuto dell'elicottero della Protezione Civile, sono riusciti a circoscrivere le fiamme rapidamente. Alle 19.30 le operazioni di spegnimento erano concluse e fortunatamente il bivacco si è salvato. Buona parte del bosco invece è bruciata e ora saranno le indagini a dire cosa ha provocato l'incendio, probabilmente scoppiato per colpa della negligenza di qualcuno nella gestione di un falò.