Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIZArt: sabato l'evento finale

MUSICA CLASSICA NEL BOSCO

Il concerto e le opere di Land Art


BELLUNO - Tutto pronto nella “Viza da Fabrica” del bosco di Valgrande per l'evento che chiude la settimana di iniziative di VIZArt, all'interno del progetto RIambientiamoci: l'appuntamento è per le 16.00 di sabato 14 settembre ed a farla da protagonista saranno ancora una volta arte e musica.
Sarà infatti l'Orchestra “La Sorgente Classic Ensemble”, diretta dal maestro Rudy De Rigo, a mettere in scena, nell'anfiteatro naturale di VIZArt, il concerto di chiusura con la realizzazione di brani di Faurè, Vivaldi, Bach, Mozart, Morricone, Mascagni, Sjstakovitsj, Webber, Tchaikovsky e Brahms.
Le note dell'orchestra cadorina saranno il perfetto accompagnamento per ammirare le opere di land art realizzate dagli otto artisti con il legno degli schianti della Val Visdende: grazie anche ad una settimana di tregua del meteo, le quattro coppie hanno potuto realizzare installazioni e opere affascinanti, tutte legate al tema della rinascita del territorio nel post Vaia. Mercoledì, intanto, ha riscosso grandissimo successo l'aperitivo con gli artisti, che ha visto decine di curiosi raggiungere la “Viza” per vedere gli scultori all'opera e per assistere a un'esibizione musicale e teatrale.
«Con queste iniziative, - sottolinea la coordinatrice del progetto e presidente di Lassù - Società Cooperativa, Daniela Zambelli – vogliamo rimettere al centro il bosco, non solo come risorsa economica, ma anche come valore culturale e naturale. Vogliamo aprire una riflessione sulla questione dei cambiamenti climatici, sugli effetti devastanti che ha sui territori e su come questi territori possano e debbano reagire ed intervenire, con uno sguardo non solo al futuro immediato, ma con una prospettiva a lungo termine».