Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Finisce 19-12 per i bianconeri il primo test stagionale

AMICHEVOLE: LE ZEBRE PASSANO A MONIGO

Doppietta per Tomas Baravalle


TREVISO - Prima amichevole della stagione e prima sconfitta per un Benetton molto raffazzonato.  La gara vede gli ospiti cominciare bene con un ottimo spunto che li porta dentro i 22m biancoverdi, un attento Lazzaroni allontana il pericolo. Punizione per le Zebre che ne approfittano per andare nei 5m degli uomini di coach Crowley, la difesa biancoverde regge ai primi urti ma il direttore di gara assegna vantaggio agli ospiti. Al 6’ i Leoni rimangono in 14 per il giallo a Manni, richiamato per un paio di placcaggi non chiusi. Mischia in favore delle Zebre che provano a muovere l’ovale nel tentativo di trovare il varco giusto. Un minuto più tardi al termine di un’azione insistita, arriva la meta di Elliott che marca sulla bandierina; Brummer non è preciso dalla piazzola. Il risultato rimane così sullo 0 a 5. I Leoni provano subito a reagire, un fuorigioco commesso dagli ospiti permette a McKinley di portare i suoi dentro i 5m delle Zebre. Al 14’ altro calcio in favore dei biancoverdi, si rimane in zona pericolosa dalla parte opposta. Lancio in touche di Baravalle, serie di pick and go nel tentativo di andare oltre la linea ed arriva così la meta del tallonatore dell’italo-argentino. McKinley non sbaglia e centra i pali. Leoni in vantaggio. Il momento è favorevole ai biancoverdi, così al 21’ da una touche nei 5m delle Zebre viene organizzata una maul avanzante che termina ancora con Baravalle che schiaccia l’ovale oltre la linea di meta siglando così una doppietta. Fallisce questa volta McKinley.

Dopo il water break i Leoni sono un po’ indisciplinati e concedono una mischia alle Zebre a ridosso della propria linea dei 22m, il pacchetto avversario non riesce ad avanzare e preferisce quindi giocare l’ovale. Biancoverdi che per un attimo conquistano il possesso prima che il pallone termini fuori. Nel finale di primo tempo le Zebre insistono sino ad arrivare veramente vicine alla linea di meta biancoverde, serie continuata di pick and go, fallo commesso dai Leoni ma un in avanti commesso da Lucchin mette fine al primo tempo.

Nella ripresa girandola di sostituzioni per entrambe le squadre. Al 50’ gli ospiti trovano la via della meta con Zilocchi, trasforma Brummer. Pochi minuti dopo bel varco trovato da Trussardi che sui 5m avversari serve Pettinelli, quest’ultimo purtroppo commette in avanti e rende inutile la meta poi siglata da Ioane. Con il passare dei minuti inizia a farsi sentire la stanchezza, ritmo e spettacolo ne risentono. Al 73’, dopo una fase confusa di gioco, le Zebre vanno vicine alla marcatura ma Tauyavuca commette in avanti proprio sulla linea di meta dei Leoni. Gli avversari riconquistano il possesso ed è il neo entrato Jelic ad andare in meta, Mantelli dalla piazzola aggiunge i due punti che fissano il punteggio sul 19 a 12.



BENETTON-ZEBRE 12-19

BENETTON: Esposito, Sarto (51′ Da Re), Riera, Sgarbi (cap) (60’ McKinley, 67’ Sgarbi), Ioane, McKinley (40’ Rizzi), Trussardi (40’ Duvenage, 45’ Trussardi), Manni (80’ Cannone), Lazzaroni, Cannone (40’ Pettinelli), Herbst, Snyman (40′ Fuser), Di Stefano (40’ Alongi), Baravalle (60’ Mancini Parri), Appiah (40’ Borean)

ZEBRE: Biondelli (40’ Trulla), Walker (61’ Balekana), Vaccari (61’ Venditti), Lucchin (40’ Mori), Elliott (61’ Bruno), Brummer ( Mantelli), Casilio (70’ Jelic), Giammarioli (2’ Ruggeri), Licata (61’ Apisai), Meyer (61’ Ruggeri), Krumov (40’ Ortis), Nagle (cap), Tarus (40’ Zilocchi, 60’ Bello), Manfredi (40’ Ceciliani, 68’ Manfredi, 74’ Ceciliani), Fischetti (38’ Rimpelli, 61’ Buonfiglio)

All. Bradley
ARBITRO: Mitrea
MARCATORI: 9’ Elliott (0-5); 15’ Baravalle tr McKinley (7-5); 20’ Baravalle (12-5); s.t. 50’ Zilocchi tr Biondelli (12-12); 77’ Jelic tr Mantelli (12-19)