Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due concerti in programma il 21 e 22 settembre

FESTIVAL ORGANISTICO INTERNAZIONALE “CITTA’ DI TREVISO E DELLA MARCA TREVIGIANA”

Sarà un doppio omaggio a Bach


Maurizio Croci

TREVISO. Dopo il folgorante inizio con il grande successo di pubblico della Crociera Organistica del 15 settembre, inizia la più consueta programmazione della 31ma edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca Trevigiana”.

Il primo week end di programmazione sarà

Sabato 21 settembre (ore 20,45), Maurizio Croci siederà all’organo Zanin della chiesa parrocchiale di Santa Bona. Ed è particolarmente significativo che il concerto inaugurale si tenga  all’organo costruito da Franz Zanin nel 1988 alla chiesa di Santa Bona. Ossia allo strumento attorno alla realizzazione del quale si raccolsero le prime persone, idee e progetti che portarono alla costituzione del Comitato Promotore del Festival e all’avvio di questa straordinaria avventura musicale ma anche umana che ha superato la soglia del terzo decennio. E, come di consueto, il concerto in questa sede è dedicato a Johann Sebastian Bach, che Maurizio Croci presenta affiancandolo ad alcuni autori che hanno contribuito alla formazione del Kantor, nel programma “Bach e dintorni”, con brani di Johann Caspar Kerll (Passacaglia), Georg Böhm (Vater unser im Himmelreich) e Nicolas de Grigny (Tierce en taille), Maestri molto ammirati dallo stesso Bach, del quale saranno anche proposte la Sonata in La minore BWV 967, tre composizioni sull’inno luterano "Herr “Jesu Christ, dich zu uns wend " (Signore Gesù Cristo, rivolgiti a noi) realizzate in diversi periodi e stili, per poi concludere il programma con il  monumentale Preludio e Fuga in mi minore BWV 548-

Ancora Bach protagonista domenica 22 settembre (ore 16,30) nella parrocchiale di Santa Lucia di Piave: Marco Primultini, formatosi al Conservatorio di Vicenza e ora impegnato in attività concertistica in diversi Paesi europei, proporrà all’organo costruito da Gaetano Zanfretta nel 1892 “Suggestioni bachiane”, spaziando da Johannes Brahms a Ottorino Respighi, senza dimenticare Felix Mendelssohn Bartholdy, che ebbe il grande merito di dare visibilità al Kantor in un’epoca in cui era stato inspiegabilmente quasi dimenticato.

Tutti i concerti del Festival sono ad ingresso libero e gratuito

Galleria fotograficaGalleria fotografica