Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli ultimi eventi al femminile sulle montagne

DONNE E DOLOMITI

Weekend conclusivo per Dolomitike tra storia e musica


AURONZO DI CADORE - Sono donne eccezionali, pioniere dell’emancipazione femminile nella montagna e nello sport, le protagoniste del quinto e ultimo finesettimana di “Dolomitike – La montagna delle donne”, la rassegna di eventi al femminile promossa dal Comune di Auronzo di Cadore insieme al Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti e all’agenzia E20. Donne vissute a cavallo tra XIX e XX secolo, le cui storie, profondamente intrecciate alle Dolomiti, saranno raccontate sabato 28 settembre, alle ore 18 nella Sala Consiliare del Municipio di Auronzo, in occasione della conferenza “Donne in vetta. Storia di donne, montagne e libertà”, organizzata da Rete al Femminile di Treviso. La ricercatrice e storica delle donne Emiliana Losma traccerà il ritratto di figure come Jeanne Immink, Mary Gennaro Varale, Miriam O'Brien Underhill, Loulou Bolaz, Ninì Pietrasanta, Topazia Alliata, Paula Wiesinger: nomi di donne per lo più dimenticate nella memoria comune, sebbene ricorrenti nella toponomastica, proprio perché autrici di grandi imprese sportive.
 
«Miriam O'Brien Underhill, alpinista statunitense, è stata ad esempio la prima donna a compiere, nel maggio 1926, l’arrampicata su roccia della Torre Grande, da cui oggi “Via Miriam” in suo onore – spiega Emiliana Losma – Nella sua vita si era distinta per organizzare scalate di sole donne, le cosiddette “arrampicate senza uomini”.  Sua opinone, infatti, era che la donna che si arrampica dietro un leader non avrebbe potuto mai veramente imparare l'alpinismo: “se le donne dovevano davvero dirigere, cioè prendersi tutta la responsabilità della scalata – scrive Miriam in uno dei suoi saggi - non ci poteva essere alcun uomo nella festa"».
«Parlare di queste donne non è solo parlare di imprese sportive, comunque eccezionali, ma è molto di più – prosegue Francesca Neroni, leader di Rete al Femminile - Il nostro obiettivo è quello di creare una genealogia femminile con le donne che oggi vogliono cimentarsi negli sport di montagna e contribuire a eliminare tutti gli stereotipi che pesano ancora su di loro, partendo dalle parole delle protagoniste che ancora oggi si possono leggere in materiali di archivio, interviste e autobiografie».
 
Un obiettivo in linea con la filosofia di Dolomitike, che in queste settimane attraverso gli oltre 30 eventi organizzati ha puntato a creare un autentico spirito di comunità femminile, in grado di offrire un’esperienza diversa del territorio di Auronzo di Cadore e della bellezza delle Dolomiti. La rassegna proseguirà con una serata in musica contro la violenza sulle donne, sabato sera alle 21 al Caffè Venezia, insieme a Belluno Donna e LesMagots, gruppo che suona un repertorio di successi italiani e stranieri degli anni '30 e '40 del Novecento; quindi, domenica 29 settembre, alle 10,30, gran finale con Dolomitike Street Workout, la camminata fitness a ritmo di musica in cuffia lungo il lago di Santa Caterina (all’interno del Palaghiaccio in caso di maltempo), il cui ricavato sarà devoluto ad A.Mi.B. Triveneto onlus, associazione che si occupa di minori in difficoltà.