Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

D'Aliberti: "Troppe incongruenza, sistema da anestitizzare per un anno"

NUOVI ISA, CASARTIGIANI CHIEDE LA CONVOCAZIONE AL MINISTERO

Un terzo delle imprese non in regola con i nuovi indici fiscali


TREVISO - Gli Isa – Indicatori sintetici di affidabilità, il nuovo sistema per il calcolo dei redditi delle attività produttive – continuano a creare problemi alle imprese. Dopo i continui aggiornamenti del software, dopo gli errori nella parte precompilata dall’Agenzia dell’Entrate, ora che si avvicina la scadenza – il 30 settembre - molte piccole imprese artigiane si trovano ancora con anomalie nelle proprie dichiarazioni. Per questo Casartigiani, insieme a Rete Imprese Italia, ha chiesto la convocazione urgente della Commissione degli Esperti del Mef. "Ormai non si può certo tornare indietro sugli Isa, ma chiediamo che per il primo anno vengano considerati sperimentali - dice Salvatore D’Aliberti, direttore di Casartigiani Treviso - In mezzo ad errori e ad incertezze non dovuti alle imprese, crediamo sia il caso di “anestetizzare” per un anno il meccanismo per cui voti inferiori al 6 facciano scattare controlli dell’Agenzia delle Entrate".
Da una prima valutazione dei risultati del nuovo strumento, emergono infatti gravi elementi di criticità sia sotto il profilo metodologico che applicativo, che stanno destando preoccupazione tra i contribuenti, di cui l'Amministrazione finanziaria dovrà tener conto nell’individuazione delle posizioni da sottoporre a controllo. Risultano essere più di 150mila in Italia le piccole imprese, che erano congrue rispetto agli Studi di settore, e che potrebbero ottenere una valutazione negativa con un valore Isa inferiore a sei. Per Casartigiani il problema riguarda il 35% degli iscritti, circa un migliaio, perlopiù nei servizi, come parrucchiere, estetiste e piccole imprese edili. Tutte aziende che secondo gli studi di settore erano invece perfettamente in regola.