Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel debutto in serie A Milano passa al Palaverde 75-53

DURA UN TEMPO IL SOGNO DI TVB MA BRAVI LO STESSO

Treviso ha dimostrato grande cuore e coraggio


TREVISO - La De' Longhi resiste un tempo poi crolla nella ripresa di fronte all'avversario più forte del campionato: ma è stata festa comunque in un Palaverde sold out. La squadra di coach Menetti parte subito sparata: 8-0 con due bombe di un Nikolic “on fire” e una difesa che annebbia le idee alla squadra meneghina, con Isaac Fotu vivacissimo sotto i tabelloni. Micov rompe il break con una tripla (8-3 al 3′), ma sale in cattedra il “professor” Logan che concretizza in acrobazia due recuperi difensivi dei suoi compagni, ed è 12-3 al 5′. Iniziano le rotazioni delle panchine, Biligha in schiacciata e Cinciarini da tre accorciano il gap (12-8), ma entra il totem azzurro Tessitori e subito piazza il canestro e fallo per il 15-8. Ma l’Armani Milano ha tante frecce acuminate al suo arco, il veleno lo mette “El Cacho” Rodríguez che spezza la difesa e segna con il fallo, poi va a segno da tre e i suoi 6 punti (8 in totale nel primo quarto) rimettono la gara in equilibrio: 15-13 al 7′. Il play spagnolo, Moraschini e Biligha fanno capire il peso della profondità e qualità della panchina milanese, i loro canestri permettono agli ospiti di sorpassare nel finale di tempo, Milano sorpassa e chiude avanti 19-23. Il secondo quarto inizia con una tripla di Lorenzo Uglietti per il -1, poi Chillo trova spazio in area e TVB rimette la testa avanti in una partita che vede aumentare il tasso di fisicità con il passare dei minuti (24-23 al 13′). La difesa di casa continua a mordere affollando l’area e rendendo difficili le linee di passaggio milanesi, Chillo e Tessitori mettono pepe a rimbalzo, Cooke va a segno e la De’ Longhi Treviso sale a +3, prima del pareggio 26-26 di Micov da lontano. Ma TVB non demorde e combatte su ogni pallone, ma Rodríguez è in vena e riporta avanti i suoi 28-31 al 18′. Time out provvidenziale di coach Menetti, al rientro David Logan piazza la tripla del pareggio, poi Cooke nel traffico segna di forza ed è 33-33 al 19′. Moraschini firma il +2 che chiude il secondo quarto sul 33-35 per Milano. All’uscita dagli spogliatoi gli ospiti vogliono dare la spallata decisiva: Mack prende in mano l’Armani che allunga al massimo vantaggio 33-39, ma Aleksej Nikolic è caldo e mette la sua terza bomba (36-39). Tarczewski fa la voce grossa sotto i tabelloni, Mack continua a fare male in avvicinamento, Logan viene francobollato dalla staffetta di difensori e coach Menetti chiede time out sul -7 (36-43 al 23′). Ci mette lo zampino anche Roll (36-45) e la squadra trevigiana rischia di veder scappare inesorabilmente gli avversari, che possono contare su protagonisti sempre diversi, ma Parks e compagni riescono a tenere per qualche minuto con grande grinta. TVB passa a zona, ma Rodriguez la colpisce subito con 5 punti in fila e l’Armani scappa via (36-50) al 26′. La squadra di casa però non vuole mollare e limita i danni, chiudendo 42-56 dopo aver assorbito l’ennesima sfuriata dello spagnolo, vero primattore del match. L’ultimo quarto inizia con la De’ Longhi accolta da un’ovazione del pubblico e Uglietti risponde con un canestro, ma Milano ormai ha la strada delineata e allunga ancora (44-61), prima di un’altra incursione di “Uglio” che riporta i suoi a -15. TVB fatica a trovare il canestro, che arriva solo sulle soluzioni di pura grinta affidate all’ex biellese, mentre dall’altra parte Mack e Moraschini martellano da tre per il +21 (48-69) al 36′. Gli ultimi minuti non cambiano le sorti di un incontro che ha visto TVB lottare pari a pari per 20 minuti contro la grande favorita del torneo, per poi soffrire nella seconda parte la fisicità importante dell’Armani Milano, più profonda ed esperta e con un Rodríguez MVP indiscusso con 21 punti, 3 assist e 7/13 dal campo.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – A|X ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO 53-75
DE’ LONGHI: Nikolic 9 (0/2, 3/5), Logan 7 (2/5, 1/9), Parks 4 (2/7 da 2), Chillo 2 (0/1 da 2), Fotu 4 (2/6, 0/1); Tessitori 5 (1/4 da 2), Alviti 2, Uglietti 11 (3/5, 1/3), Severini 3 (1/2 da 3), Piccin, Cooke 6 (2/6, 0/1). Ne: Bartoli. All.: Menetti
A|X: Mack 7 (2/5, 1/3), Roll 5 (1/1, 1/2), Micov 9 (1/2, 2/3), Brooks 2 (1/2, 0/1), Tarczewski 6 (3/4 da 2); Della Valle 3 (0/1, 1/1), Biligha 6 (3/4, 0/1), Moraschini 13 (4/6, 1/3), Rodriguez 21 (4/6, 3/7), Cinciarini 3 (0/2, 1/1), Burns, White 0 (0/1 da 2). All.: Messina
ARBITRI: Rossi, Giovannetti, Morelli
NOTE: pq 19-23, sq 33-35, tq 42-56. Tiri liberi: TV 11/14, MI 7/11. Da 2: TV 12/36, MI 19/34. Da 3: TV 6/21, MI 10/22. Rimbalzi: TV 20+9 (Nikolic 7 dif.), MI 35+9 (Tarczewski 7 dif.). Assist: TV 6, MI 16 (Mack e White 4). Infortunio ad Alviti al 28’46” (38-54). Spettatori: 5344.

Gli altri risultati:


 Germani BS-Grissin Bon RE           90-82
 Dolomiti En. TN-OriOra PT             88-75
 Segafredo BO-Virtus Roma           74-67
 Umana Venezia-Pall.Trieste            78-73
 Pall.Varese-Banco Sardegna SS      52-74
 Happy Casa BR-S.Bernardo Cantù    64-69
 Riposa: Vanoli Cremona      
           
La classifica   
            
   Fortitudo BO      2 OriOra PT            0
   Dolomiti En.TN   2 Pall.Trieste          0
   Germani BS        2 Grissin Bon RE    0
   Segafredo BO     2 Virtus Roma        0
   BancoSardegna   2 Carpegna PU       0
   Umana Venezia    2 Pall.Varese           0
   Armani Exc.MI     2 De'Longhi TV       0
   S.BernardoCantù 2 Happy Casa BR     0
                               Vanoli Cremona  0