Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'attivitą era stata aperta in Viale della Repubblica senza le autorizzazioni

B&B ABUSIVO A TREVISO, MAXI MULTA AL GESTORE

Multa da 2000 euro e chiusura dell'attivitą


TREVISO. La stretta sui controlli delle attività ricettive abusive a Treviso sta dando i primi risultati: in questi giorni è stato pesantemente sanzionato un B&B, aperto da qualche mese in Viale della Repubblica senza alcuna autorizzazione. Al titolare è stato infatti notificato un verbale di due mila euro e l’obbligo di chiusura dell’attività fino alla sua completa regolarizzazione. Il problema delle attività ricettive abusive era già stato affrontato in un incontro fra le associazioni di categoria e l’Amministrazione comunale ai cui avevano partecipato anche l’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti e il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Le azioni di controllo sulle attività ricettive non in regola – spiega il comandante Gallo – erano già state avviate da alcuni mesi tant’è che già una decina B&B abusivi erano stati attenzionati e il titolare di uno di questi denunciato per non aver versato la tassa di soggiorno. I controlli sono stati ulteriormente potenziati dal nucleo commerciale della Polizia Locale e le sanzioni elevate a questa attività abusiva dimostrano che le verifiche sono e saranno puntuali». Le indagini del nucleo commerciale sono partite dalle pubblicità presenti nei portali che offrono B&B e gli stessi ospiti che hanno lasciato recensioni sono stati sentiti per confermare l’effettiva presenza dell’attività ricettiva abusiva. «Le sanzioni per le attività ricettive possono arrivare anche a sei mila euro», sottolinea il dirigente Gallo. «Per individuare le attività abusive è determinante la collaborazione degli utenti: non escludiamo che possa essere aperto un portale o una mail dedicata della Polizia Locale per ricevere segnalazioni o dubbi degli ospiti su irregolarità, come potrebbero essere il mancato rilascio di ricevute fiscali o le carenze igienico sanitarie».