Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'attivitā era stata aperta in Viale della Repubblica senza le autorizzazioni

B&B ABUSIVO A TREVISO, MAXI MULTA AL GESTORE

Multa da 2000 euro e chiusura dell'attivitā


TREVISO. La stretta sui controlli delle attività ricettive abusive a Treviso sta dando i primi risultati: in questi giorni è stato pesantemente sanzionato un B&B, aperto da qualche mese in Viale della Repubblica senza alcuna autorizzazione. Al titolare è stato infatti notificato un verbale di due mila euro e l’obbligo di chiusura dell’attività fino alla sua completa regolarizzazione. Il problema delle attività ricettive abusive era già stato affrontato in un incontro fra le associazioni di categoria e l’Amministrazione comunale ai cui avevano partecipato anche l’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti e il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Le azioni di controllo sulle attività ricettive non in regola – spiega il comandante Gallo – erano già state avviate da alcuni mesi tant’è che già una decina B&B abusivi erano stati attenzionati e il titolare di uno di questi denunciato per non aver versato la tassa di soggiorno. I controlli sono stati ulteriormente potenziati dal nucleo commerciale della Polizia Locale e le sanzioni elevate a questa attività abusiva dimostrano che le verifiche sono e saranno puntuali». Le indagini del nucleo commerciale sono partite dalle pubblicità presenti nei portali che offrono B&B e gli stessi ospiti che hanno lasciato recensioni sono stati sentiti per confermare l’effettiva presenza dell’attività ricettiva abusiva. «Le sanzioni per le attività ricettive possono arrivare anche a sei mila euro», sottolinea il dirigente Gallo. «Per individuare le attività abusive è determinante la collaborazione degli utenti: non escludiamo che possa essere aperto un portale o una mail dedicata della Polizia Locale per ricevere segnalazioni o dubbi degli ospiti su irregolarità, come potrebbero essere il mancato rilascio di ricevute fiscali o le carenze igienico sanitarie».