Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Impresa sfiorata nonostante il rosso a Tavuyara

CHE PECCATO LEONI, LEINSTER PASSA A MONIGO 32-27

Gara combattutissima, ai Leoni resta solo un punto


BENETTON-LEINSTER 27-32
BENETTON 15 Angelo Esposito, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Joaquin Riera, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (75’ Ian McKinley), 9 Luca Petrozzi (75’ Charly Trussardi), 8 Toa Halafihi (64’ Giovanni Pettinelli), 7 Marco Barbini (49’ Luca Sperandio), 6 Marco Lazzaroni, 5 Irné Herbst (68’ Niccolò Cannone), 4 Eli Snyman, 3 Michele Mancini Parri (68’ Filippo Alongi), 2 Tomas Baravalle (68' Engjel Makelara), 1 Derrick Appiah (58’ Cherif Traore). All. Crowley
LEINSTER: 15 Jimmy O’Brien, 14 Adam Byrne (64’ Hugo Keenan), 13 Rory O’Loughlin, 12 Joe Tomane, 11 Dave Kearney, 10 Ross Byrne (67’ Harry Byrne), 9 Jamison Gibson-Park, 8 Caelan Doris, 7 Will Connors, 6 Max Deegan, 5 Devin Toner, 4 Ross Molony (C), 3 Michael Bent (50’ Vakh Abdaladze), 2 Rónan Kelleher (53’ James Tracy), 1 Peter Dooley. All. Cullen.
ARBITRO: Whitehouse (Galles)
MARCATORI: 4’ p. R.Byrne, 15’ meta A.Byrne tr. R.Byrne, 19’ meta Appiah tr. Keatley, 24’ meta Baravalle tr. Keatley, 39’ meta Kearney tr. R.Byrne, 43’ p. Keatley, 50’ meta Kearney, 58’ p. Keatley, 59’ meta Sperandio tr. Keatley, 66’ Kearney tr. R.Byrne, 75’ p. H.Byrne
NOTE: 49’ rosso a Tavuyara
TREVISO ’inizio della gara per Leoni non è dei più semplici, commesso fuorigioco e Leinster in touche dentro i 5m biancoverdi. Dagli sviluppi della rimessa laterale, Toner viene tenuto in alto in area di meta e si riparte con una mischia. Il direttore di gara assegna così un calcio piazzato in favore di Leinster che va per i pali con Ross Byrne: è +3. Con il passare dei minuti la pressione di Leinster rimane costante, al 15’ arriva la meta ospita con A.Byrne che sfugge sull’out di destra; dalla piazzola R.Byrne trasforma. Immediata la reazione dei Leoni: Petrozzi trova il varco sull’in avanti di Kearney, palla che passa dalle mani di Sgarbi, Esposito per poi raggiungere quelle di Barbini. Quest’ultimo serve l’accorrente Appiah che schiaccia in meta, Keatley non fallisce da posizione defilata. I Leoni sembrano aver preso coraggio, al 23’ approfittano anche di un in avanti per andare in touche sui 5m di Leinster. La touche è precisa e viene organizzata la maul avanzante; è così che arriva la meta del tallonatore Baravalle. Keatley è preciso dalla piazzola. Al 30’ opportunità di allungare per il mediano irlandese del Benetton Rugby, il suo piazzato è corto. Poco dopo, ancora Keatley calcia fuori oltre la bandierina non sfruttando quindi una possibile touche in favore dei biancoverdi sui 5m avversari. Allo scadere di primo Leinster trova la meta con Kearney trasformata poi da Byrne. La frazione di gara si chiude sul 17 a 14 in favore degli uomini di Leo Cullen. Nella ripresa i Leoni dopo appena 3 minuti trovano il calcio di punizione che consente a Keatley di trovare i punti per il momentaneo pareggio. Al 49’ episodio chiave, Tavuyara si scontra con Kearney mentre quest’ultimo è in aria nel tentativo di prendere l’ovale. Per Whitehouse il fallo è da rosso ed i Leoni rimangono così in 14. Leinster ne approfitta immediatamente andando in meta con Kearney, fallita la trasformazione. Nonostante l’inferiorità numerica e la meta subita, capitan Sgarbi e compagni si organizzano e trovano prima i 3 punti con Keatley e successivamente la meta con l’appena entrato Sperandio. Poco più tardi, sfruttando un vantaggio i dubliners si portano nella metà campo dei Leoni trovando la tripletta di Dave Kearney, la meta viene trasformata da Byrne. Al 70’ Keatley prova con un piazzato a riportare in vantaggio i suoi ma il tentativo non riesce, così qualche minuto più tardi Leinster allunga con Harry Byrne.