Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gara sempre in salita ma per Treviso finale sfortunato

CHE PECCATO, TVB SFIORA IL COLPO A CREMONA (87-89)

Sul ferro il tiro della vittoria di Cooke, grande Logan


CREMONA - Stavolta c'entra la sfortuna: la De' Longhi perde la sua prima trasferta in A per un canestro. E dire che avrebbe potito comunque vincere ma il tiro da tre di Cooke è finito sul ferro. Cooke apre il match con una bomba fronte canestro, ma la Vanoli risponde subito con Tiby abile a realizzare, subendo anche il contatto di Chillo (3-3). All'inizio Mathews si accende e realizza 7 punti consecutivi che portano avanti la formazione di coach Meo Sacchetti (10-5 dopo i primi due minuti di gioco).
La De’Longhi soffre sotto le plance (e lo farà per tutta la partita), e il secondo canestro di Tiby costa il terzo fallo a Chillo, richiamato in panchina da Menetti.
I ritmi della partita sono vertiginosi: Cooke e Severini piazzano due bombe consecutive che riportano avanti la De’Longhi sul 15 a 16.
La Vanoli conferma il suo gioco basato soprattutto sul contropiede e, con Saunders e Mathews, ricaccia indietro una TVB che fa di tutto per rimanere a contatto grazie ad un gagliardo Luca Severini, abile a trovare spazio per depositare il nuovo -1 a due minuti dal termine del primo quarto (23-22). Tessitori si prende la scena dei primi minuti del secondo quarto e, insieme ai primi due punti di Parks, il divario si riduce sul -4 (34-30).
Fotu prima realizza quattro punti consecutivi e poi smazza due assist deliziosi per Cooke e Parks, a dimostrazione di quanto questa TVB voglia rimanere aggrappata al match (40-38).
Se a livello realizzativo coach Menetti si può ritenere soddisfatto, sicuramente non potrà esserlo per i troppi rimbalzi concessi alla Vanoli, che spara tre bombe consecutive riportandola avanti di due possessi (51-45). La tripla di Severini (10 pt, 50% da tre), miglior realizzatore fino a questo momento per TVB insieme a Fotu, manda le squadre al riposo sul -3 (51-48). Al rientro in campo la De’Longhi continua a soffrire terribilmente sotto canestro e il centro della Vanoli Sobin realizza sei punti consecutivi che costringono coach Menetti all’immediato time-out (57-48). Il rientro dal minuto chiamato dalla panchina trevigiana non può essere più prolifico: le due triple consecutive di Cooke e Logan rilanciano TVB sul 57-54.
Mathews torna a far male alla difesa biancoazzurra, riportando avanti i suoi. Nel massimo momento di difficoltà, però, Nikolic e Logan segnano due bombe pesantissime che valgono il nuovo vantaggio ospite (64-65). La tripla di Saunders e il libero di Gazzotti chiudono un terzo quarto equilibrato che vede però sempre avanti i padroni di casa (70-67). Menetti prova a scuotere i suoi facendosi fischiare un fallo tecnico dopo l’ennesima palla persa.
Tiby in solitaria realizza il +6, i liberi di Fotu e Nikolic mantengono il divario sulle 4 lunghezze di svantaggio (77-73). Logan ruba un pallone in zona difensiva e corregge a canestro il tentativo di rovesciata di Cooke e coach Sacchetti chiama time out. Al rientro in campo il talento puro di Saunders concretizza i cinque punti consecutivi indirizzando il match a poco più di due minuti dal termine (84-77). Il cuore della De’Longhi batte fino alla fine: la tripla di Nikolic e il lay-up di Tessitori valgono il -3 a quindici secondi dalla fine.
David Logan realizza una tripla impossibile che riporta la De’Longhi sul -2, ma i ragazzi di Menetti, nonostante i 17 rimbalzi in attacco subiti e le 14 palle perse, riescono a giocarsi la vittoria all’ultimo tiro. A spuntarla sono i padroni di casa con il punteggio di 89 a 87.

VANOLI CREMONA – DE’ LONGHI TREVISO 89-87
VANOLI: Diener 5 (1/1, 1/3), Mathews 17 (2/4, 4/8), Saunders 23 (5/13, 2/3), Tiby 13 (6/9, 0/2), Sobin 6 (3/7 da 2); Gazzotti 9 (3/5 da 2), Ruzzier 0 (0/2, 0/1), De Vico 3 (0/1, 1/2), Palmi 3 (1/1 da 3), Akele 7 (2/3, 1/3). Ne: Sanguinetti. All.: Sacchetti
DE’ LONGHI: Nikolic 15 (1/4, 3/4), Logan 21 (3/8, 5/7), Cooke 13 (1/6, 3/5), Fotu 16 (7/9 da 2), Chillo; Tessitori 8 (4/4 da 2), Parks 4 (2/4, 0/1), Uglietti 0 (0/1, 0/1), Severini 10 (2/2, 2/4). Ne: Bartoli e Piccin. All. Menetti
ARBITRI: Perciavalle, Vicino e Capotorto
NOTE: pq 33-24, sq 51-48, tq 70-67. Tiri liberi: CR 15/20, TV 8/8. Da 2: CR 22/48, TV 20/38. Da 3: CR 10/26, tv 13/22. Rimbalzi: CR 20+24 (Saunders 4+6), TV 25+7 (Parks e Tessitori 5 dif.). Assist: CR 14 (Diener 7), TV 18 (Nikolic 7). Fallo tecnico a Menetti al 32’02” (72-67).