Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Montebelluna tutti in sella

COPPA COBRAM: TUTTI GIÙ PER TERRA

La goliardica rievocazione della gara di Fantozzi


MONTEBELLUNA - Tutti in sella ma anche tutti a terra per la seconda edizione della Coppa Cobram, la rievocazione della celebre corsa ciclistica del film “Fantozzi contro tutti”. Uomini e donne, in abbigliamento vintage su biciclette d'epoca e mezzi improbabili, oltre all'immancabile carro funebre. Tante cadute e soprattutto tante risate alla Coppa Cobram. Ad arringare e insultare i partecipanti c'era Luca Zanetti nella veste di direttore di gara con bandiera a scacchi e falce mortuaria. Pronti, via e caduta generale, uno addosso all'altro. Un centinaio gli atleti che si sono spinti fino al Mercato Vecchio tra una caduta e l'altra, per passare poi alle Rive e tornare in Piazza Negrelli per pranzo. Il ricavato della spettacolare gara fantozziana andrà in beneficenza.