Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una discesa di 90 cm al giorno

ALLARME GHIACCIAIO A PLANPINCIEUX

Si muove sempre più in fretta il ghiacciaio del Monte Bianco


COURMAYEUR - Il fronte più avanzato a Planpincieux nelle ultime 24 ore si è mosso di 90 centimetri. La porzione del ghiacciaio sotto osservazione tecnica è di circa un milione di metri cubi e d è stata schematicamente divisa in tre fette: Quella inferiore, il Settore A, ha raddoppiato la velocità di spostamento verso il basso da 45 a 90 cm al giorno. Di questa porzione è previsto il collasso di 27mila metri cubi di ghiaccio nell'area più a ridosso dell'Aiguille de Rochefort, sulla destra del ghiacciaio. La porzione centrale, definita Settore B, ha un andamento costante e la sua velocità di scivolamento è di 30 cm al giorno. La terza fetta, il Settore C, quella più a monte, scende un po' più lentamente: 15 cm in 24 ore. Una discesa costante ma che continua a preoccupare. La strada di accesso alla Val Ferret comunque resterà chiusa e la valle sarà accessibile attraverso una strada che aggira l'area a rischio.