Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sezione speciale di artisti Under 30

ARTE PADOVA COMPIE 30 ANNI

Torna l'Arte Contemporanea in Fiera a Padova


TREVISO - Punta anche sui giovani, artisti e compratori, la prossima mostra mercato d’arte moderna e contemporanea Arte Padova che dal 15 al 18 novembre in Fiera a Padova festeggerà i suoi 30 anni con i capolavori di più di 600 artisti internazionali.
“In Italia per longevità e importanza ci collochiamo al secondo posto” commenta Nicola Rossi, l’imprenditore padovano che nel 1990 diede il là alla rassegna, declinata poi attraverso la società organizzatrice N.E.F. - Nord Est Fair srl con la stessa formula fieristica vincente a Bari, Forlì, Genova, Parma e Vicenza.
In quattro padiglioni Arte Padova metterà in campo circa 140 galleristi provenienti da tutta Italia più alcune presenze estere: un parterre di enorme rilievo in quanto sintetizza la storia dell’arte contemporanea mondiale attraversando tutti i periodi, con grandezze di valore che partono dai 200 euro per arrivare a cifre decisamente importanti: basta pensare che un Fontana a nove tagli o un De Chirico anni Trenta presenti qualche anno fa valevano rispettivamente 12 e 15 milioni di euro. “Se i galleristi più significativi scelgono di portare in Fiera a Padova capolavori tanto importanti è perché sanno che qui il mercato è ricettivo e la rassegna dà garanzie di qualità” precisa Rossi.
Tra le partecipazioni più prestigiose spiccano gallerie storiche come Tornabuoni e Santo Ficara di Firenze,  Ca’ di Fra’, La Spirale, Open Arte, Rino Costa, Tonelli di Milano, Mazzoleni e Accademia di Torino, Colossi di Brescia; mentre tra le presenze straniere si contano una galleria britannica, una francese ed una iraniana, un artista danese e un gruppo di artisti della Germania: questi ultimi interverranno per la prima volta.
L’edizione numero 30 di Arte Padova prevede tre concorsi: il Premio Mediolanum (sponsor dell’evento padovano) che assegna 1.000 euro a un artista emergente; il Premio Show and Tell che seleziona un progetto di esposizione fieristica proposto non necessariamente da artisti; e il Premio CAT costituito da 1.000 euro al primo e 500 al secondo e terzo classificato più agevolazioni per esporre alla prossima edizione, assegnati ad altri 7 giovani artisti Under 30 presenti nella sezione Contemporary Art Talent Show, in cui artisti indipendenti propongono i loro progetti innovativi intervenendo con quadri, sculture, installazioni che hanno per comun denominatore il costo inferiore a 5.000 euro. La presenza di pittori, scultori e performer emergenti accanto ai “mostri sacri” dell’arte moderna serve da stimolo soprattutto alle nuove generazioni, perché si avvicinino a queste espressioni e le facciano proprie, anche grazie a prezzi decisamente più accessibili.
Un altro elemento di novità sarà Under 500: ogni espositore potrà segnalare opere dal prezzo inferiore ai 500 euro, che verranno incluse in una brochure consegnata al pubblico per facilitarne l’individuazione negli stand. E ancora premi per gli espositori più fedeli ad Arte Padova e per i galleristi da più tempo presenti sul mercato nazionale internazionale. Incontri con critici d’arte, giornalisti e artisti completeranno il programma dell’evento assieme ad una mostra di foto storiche delle precedenti edizioni.
Arte Padova osserverà i seguenti orari: 10-20 con vernissage giovedì 14 novembre alle ore 18 e apertura il giorno 15 alle ore 10 mentre lunedì la mostra chiuderà i battenti alle ore 13. Biglietti interi 10 euro, ridotti 5.