Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Chiesti tagli al cuneo fiscale e incentivi alla contrattazione aziendale

PIOVESANA: "LA FRENATA DELL'ECONOMIA SI SUPERA INVESTENDO"

La presidente di Assindustria invita i colleghi alla fiducia


TREVISO - Di fronte a dati economici non brillanti per l'economia trevigiana, nella prima parte del 2019, Maria Cristina Piovesana, presidente di Assindustria VenetoCentro, chiede ai colleghi imprenditori di non perdere la fiducia e di continuare ad investire.
In particolare, a giugno l'export dalla Marca ha allineato un segno negativo, come non succedeva dal 2012.“Questo non è dovuto all’incapacità delle nostre aziende di continuare ad essere perfomanti - ribadisce Piovesana -, ma a fattori che non dipendono da noi, a partire da una situazione mondiale in continua evoluzione. Questo provoca incertezza, che è nemica della fiducia, la quale, a sua volta, è motore dei mercati". Preoccupano naturalmente, anche le tensioni commerciali e geopolitiche acuitesi a livello internazionale.“Ci troviamo in mezzo ad una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, e ne subiamo le conseguenze. Così come qualche preoccupazione desta la Brexit: la Gran Bretagna rappresenta un mercato molto importante, specie per alcuni settori. Quello comune europeo è un mercato a cui non possiamo rinunciare”.
Da qui l'invito agli imprenditori:“Bisogna ontinuare a investire e a credere nel proprio lavoro, cercando mercati alternativi: in passato sceglievi un mercato che ti era più affine e su quello concentravi gli sforzi. Ora è necessario essere contemporaneamente in tanti paesi diversi, per compensare con la crescita di uno il rallentamento di un altro. Bisogna essere più veloci del mercato stesso. Per riuscire a farlo sono necessarie flessibilità e apertura, non solo da parte degli imprenditori me di tutta l’organizzazione aziendale”.
Al governo, invece, la leader degli industriali trevigiani chiede di consolidare i piani per Industry 4.0, iper e superammortamento, in modo da consentire una prospettiva di lungo periodo proprio per gli investimenti. Ma anche di rafforzare la riduzione del cuneo fiscale e la decotribuzione sugli incrementi salariali decisi con la contrattazione di secondo livello, per favorire maggiore produttività e, nel contempo, lasciare più soldi in tasca ai lavoratori.