Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Poi rimessa in libertā in collina

FEMMINA DI CAPRIOLO SI PERDE AL CIMITERO

Ci sono volute due ore per catturarla


VITTORIO VENETO - Dopo il recente caso del cervo finito in una boutique di Cortina d'Ampezzo, questa volta a perdersi è stata una femmina di capriolo, finita nel cimitero di Sant’Andrea a Vittorio Veneto. Spaventata e impaurita ha vagato per le vie del quartiere cercando rifugio all’interno del camposanto. Era stata precedentemente avvistata in via Carso, non distante dall’Istituto alberghiero, così è scatta la segnalazione alla Polizia locale. Ci sono volute quasi due ore per catturare l’animale che impaurito fuggiva da tutte le parti.
Il capriolo è stato catturato e rimesso in libertà sulle colline di Piadera, sopra l’abitato di Sant’Andrea.