Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Veneto investe in tecnologia

DA VINCI 2: IL ROBOT CHE OPERA

Arriva a Portogruaro il robot chirurgo


PORTOGRUARO - Si chiama Da Vinci 2, ed è un robot di seconda generazione che potrà essere utilizzato negli ospedali del Veneto. E' in grado di intervenire in undici diverse specialità chirurgiche, sa fare trapianti di rene e di pancreas tramite due postazioni di controllo remoto, intuisce i movimenti e riduce i tremori. E' stato acquistato dall'ospedale di Portogruaro ed è motivo di vanto per la Regione veneto, che continua ad investire in tecnologia. Ma il gioiello inaugurato un anno fa a Padova è invece inutilizzato da tre mesi in quanto "prigioniero" nella vecchia sala operatoria. Sono gli inconvenienti del vecchio ospedale Giustinianeo, in attesa che venga costruito il nuovo polo sanitario a Padova est, con 950 posti letto e una spesa di 650 milioni. Tecnologie e macchinari nuovissimi quindi, in edifici che hanno più di 60 anni, spesso prigionieri di cantieri e sale impraticabili, uno spreco di soldi finanziati dalla Fondazione caripari e dalla Regione, perchè il Da Vinci 2 è costato quasi 4 milioni di euro. E adesso si conta di risolvere il problema nei prossimi giorni, entro il 20 di ottobre. Nel frattempo il da Vinci 2 è arrivato anche a Portogruaro, dove, assicura la Lanzarin, non mancheranno le necessarie attenzioni.