Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/283: IL BMW CHAMPIONSHIP SORRIRE A DANNY WILLET

A Francesco Molinari non riesce il bis nel prestigioso torneo


VIRGINIA WATER (GRAN BRETAGNA) - Il Bmw Pga Championship è uno dei più prestigiosi tornei dell’European Tour, equiparato a un major. Quarto degli otto eventi delle Rolex Series, la sua esecuzione quest’anno è stata spostata da maggio a settembre. Si disputa al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentato il progetto di recupero dell'ex Sporting Club Zambon

ECCO IL TENNIS CLUB DI ADRIANO PANATTA A TREVISO

Due milioni e mezzo per campi, piscine e ristorante


TREVISO - Illustrato nei dettagli a Ca' Sugana il progetto di ristrutturazione dell'ex Sporting Club Bepi Zambon in via delle Medaglie d'Oro a San Zeno, di recente acquistato da Adriano Panatta, 69 anni, e dall'amico Philippe Donnet, AD di Generali. L'acquisizione è costata circa mezzo milione di euro, il costo dell'intera operazione si aggira sui 2 milioni e mezzo. Apertura prevista per settembre del 2020: ci saranno club house, una nuova piscina, campi da tennis (il numero di 11 verrà ridotto) e di paddle, una piscina coperta, ristorante, un'area verde. Tutto ad energia green. Ed una scuola di tennis, soprattutto per bambini. "Vivo a Treviso con la mia compagna Anna Bonamigo-ha detto l'ex numero 4 al mondo-ho pensato che poteva essere una occasione interessante come imprenditore. E poi con una fidanzata trevigiana mi sono detto: "Ma ando vado?". Lo Sporting Club non me lo ricordavo, devo averci anche giocato, l'ho visto ed è messo male. Allora ho parlato col sindaco Conte, è stato fatto un piano finanziario, trovato il socio al 50% in Donnet, vinto l'asta ed eccoci qua. Sarà un club accessibile solo ai soci, che troveranno tutto a disposizione, con una parte dedicata alle donne. E, lo sottolineo, a me interessa che il tennis lo imparino soprattutto i bambini: io il tennis lo concepisco un po' all'antica, più qualità che quantità, e cioè rovescio ad una mano anzichè due."
Cosa lo ha spinto a questo passo? "Io a Treviso vivo molto bene, sono stato accolto in maniera ddirittura commovente, è una città parecchio civile. Io al Club sarò sempre presente, mi occuperò della scuola tennis: è una bella sfida."