Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il confronto con il Comune e l’assessorato alla cultura

SCOPRIRE LA TREVISO SOTTERRANEA

Rinnovata per tre anni la convenzione con l'Associazione


TREVISO - Sabato è stata organizzata da Treviso Sotterranea una visita studio sulle mura con la presenza dell’assessore Lavinia Colonna Preti e del presidente della Fondazione Benetton Marco Tamaro, incontro concordato durante il convegno di giugno svoltosi in fondazione Benetton. Questo incontro fra diversi soggetti interessati al patrimonio culturale della città è stata anche occasione per comunicare che la scorsa settimana è stata firmata la proroga della convenzione dell’associazione Treviso Sotterranea, dopo alcuni mesi di confronto con il Comune di Treviso e l’assessorato alla cultura.
L’associazione, nata ufficialmente nel 2014, ormai ha oltrepassato i suoi cinque anni di attività e da ben 4 ha ottenuto una convenzione che permette ai cittadini di Treviso e ai curiosi di conoscere ed apprezzare uno dei patrimoni più suggestivi della nostra città. La convenzione di due anni,e i successivi rinnovi annuali,hanno permesso all’associazione di portare in visita più di 3000 persone all’anno,fra cui circa 800 studenti, e di lavorare approfonditamente nel campo della sensibilizzazione e della didattica, grazie alla pulizia e alla sistemazione che hanno reso fruibili degli ambienti prima inaccessibili, profondamente convinta che il modo migliore per proteggere un bene sia quello di farlo conoscere e apprezzare. Il rapporto con le scuole, in particolare, è volto a creare dei giovani consapevoli del patrimonio artistico della propria città.
I risultati fin qui ottenuti sono la spinta per l'inizio di nuovi progetti di collaborazione come per esempio quello con lo studio veneziano ELAN42 digital communication per la realizzazione di un tour virtuale di tutte le mura di Treviso e degli ambienti ipogei, iniziato con la restituzione di Porta
San Tomaso a giugno di quest’anno.
La realizzazione di questo progetto, lo studio di soluzioni che possano portare all’apertura di nuove aree ipogee delle mura e la collaborazione con altri soggetti culturali in città richiedono tempi lunghi di lavoro. Consapevole di queste necessità l’assessore alla Cultura e al Turismo Lavinia Colonna Preti ha optato per un rinnovo triennale che permettesse di avere un tempo sufficienteper la progettazionee la stabilità necessaria all’associazione per cercare sponsorizzazioni da soggetti privati per realizzarei progetti.
In occasione della rinnovata collaborazione con il Comune di Treviso l’associazione Treviso Sotterranea aggiorna anche i suoi canali di comunicazione con la pubblicazione del nuovo sito web e della pagina Facebook dove verranno pubblicate tutte le attività didattiche, le aperture al pubblico dei siti e le novità sui progetti.