Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il confronto con il Comune e l’assessorato alla cultura

SCOPRIRE LA TREVISO SOTTERRANEA

Rinnovata per tre anni la convenzione con l'Associazione


TREVISO - Sabato è stata organizzata da Treviso Sotterranea una visita studio sulle mura con la presenza dell’assessore Lavinia Colonna Preti e del presidente della Fondazione Benetton Marco Tamaro, incontro concordato durante il convegno di giugno svoltosi in fondazione Benetton. Questo incontro fra diversi soggetti interessati al patrimonio culturale della città è stata anche occasione per comunicare che la scorsa settimana è stata firmata la proroga della convenzione dell’associazione Treviso Sotterranea, dopo alcuni mesi di confronto con il Comune di Treviso e l’assessorato alla cultura.
L’associazione, nata ufficialmente nel 2014, ormai ha oltrepassato i suoi cinque anni di attività e da ben 4 ha ottenuto una convenzione che permette ai cittadini di Treviso e ai curiosi di conoscere ed apprezzare uno dei patrimoni più suggestivi della nostra città. La convenzione di due anni,e i successivi rinnovi annuali,hanno permesso all’associazione di portare in visita più di 3000 persone all’anno,fra cui circa 800 studenti, e di lavorare approfonditamente nel campo della sensibilizzazione e della didattica, grazie alla pulizia e alla sistemazione che hanno reso fruibili degli ambienti prima inaccessibili, profondamente convinta che il modo migliore per proteggere un bene sia quello di farlo conoscere e apprezzare. Il rapporto con le scuole, in particolare, è volto a creare dei giovani consapevoli del patrimonio artistico della propria città.
I risultati fin qui ottenuti sono la spinta per l'inizio di nuovi progetti di collaborazione come per esempio quello con lo studio veneziano ELAN42 digital communication per la realizzazione di un tour virtuale di tutte le mura di Treviso e degli ambienti ipogei, iniziato con la restituzione di Porta
San Tomaso a giugno di quest’anno.
La realizzazione di questo progetto, lo studio di soluzioni che possano portare all’apertura di nuove aree ipogee delle mura e la collaborazione con altri soggetti culturali in città richiedono tempi lunghi di lavoro. Consapevole di queste necessità l’assessore alla Cultura e al Turismo Lavinia Colonna Preti ha optato per un rinnovo triennale che permettesse di avere un tempo sufficienteper la progettazionee la stabilità necessaria all’associazione per cercare sponsorizzazioni da soggetti privati per realizzarei progetti.
In occasione della rinnovata collaborazione con il Comune di Treviso l’associazione Treviso Sotterranea aggiorna anche i suoi canali di comunicazione con la pubblicazione del nuovo sito web e della pagina Facebook dove verranno pubblicate tutte le attività didattiche, le aperture al pubblico dei siti e le novità sui progetti.