Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rifugiati che imparano l'arte

UN NUOVO PROGETTO DI INTEGRAZIONE

IntegrART, integrati con l’arte


TREVISO - Un nuovo progetto di integrazione attraverso lo studio e la scoperta della storia dell’arte , della letteratura e del teatro. IntegrART è un’associazione di promozione sociale guidata da Jelena Zivkovic che lavora da anni con scuole, biblioteche e musei, e si occupa di formazione fuori dai soliti schemi. E per chi pensa che educare all’arte i rifugiati sia una cosa da sognatori, Jelena risponde di provare ad immaginare un nigeriano che parla al bar con Dante. Disegnano, studiano le proporzioni e costruiscono scenografie per il teatro questi ragazzi, senza pietismo per la storia che hanno alle loro spalle. Si guarda al futuro, spiega Jelena, di origine serba e residente a Treviso da 30 anni. Assieme a lei lavorano altre 4 persone: Abubacarr Gibba, gambiano, cantastorie alla Biblioteca BRAT di Treviso in un’iniziativa che prevede lo scambio di fiabe tra Paesi lontani; Salif Camara, guineano, professore del corso gratuito di francese per italiani; Marco Zebai, presidente di Binario 1 e attivista per rigenerazione urbana; Tomàs Ornaghi, per metà spagnolo e per metà italiano, artista concettuale attualmente in Olanda per conseguire la sua seconda laurea.
Tra le attività di IntegrART sono previsti laboratori di fotografia e di pittura, conversazioni in francese con i rifugiati sui temi di attualità - che partiranno il 26 ottobre - ma anche visite ai musei per trarre ispirazione, scegliere un’opera e farla propria, raccontandola e riproducendola con tavolozza e pennelli.
Un approccio all’integrazione rivoluzionario per i richiedenti asilo, e una grande sfida.