Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con l'apertura della caccia torna la paura

CITTADINI SPAVENTATI DAGLI SPARI

Le denunce di chi percorre la Treviso-Ostiglia


MORGANO - Continuano le segnalazioni di pedoni e ciclisti della Treviso-Ostiglia che sono spaventati dai vicini e vicinissimi spari dei cacciatori. La caccia è ripresa e con questa anche la paura dei frequentatori della ciclo pedonale tra Morgano e Quinto. Cacciatori che arrivano a sparare a ridosso del percorso, come accadeva lo scorso anno. Nessuno prende provvedimenti a riguardo, e chi va a fare una passeggiata sulla Treviso-Ostiglia ci va con le orecchie tese. Anche nei gruppi Facebook arrivano segnalazioni e lamentele dai cittadini di Morgano e Badoere: "Sparano a venti metri da casa, si ha paura ad andare a fare due passi sui sentieri del Sile". Le distanze previste dalla legge e i divieti di sparare a meno di 150 metri dalle abitazioni, vengono ignorate. La caccia nel Parco del fiume Sile è di fatto vietata, perciò se si avvistano cacciatori nella zona e si sentono spari, si invitano i cittadini a segnalarlo alle Forze dell'ordine, a maggior ragione se in aree con abitazioni e con percorsi di passeggiata nelle aree naturalistiche.