Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con il suoi modi gentili ha ingannato tutti

IL RE DELLE TRUFFE

Da medico ad archeologo, colleziona opere d'arte


CASTELFRANCO VENETO - Finto medico. Ma anche finto titolare d’azienda, finto milionario in bitcoin, finto hacker, e finto archeologo che avrebbe preso parte a degli scavi in Bosnia. Massimo Rossi, 37 anni, residente a Resana, è finito a processo con l’accusa di esercizio abusivo della professione medica e sostituzione di persona.
Si spacciava per medico, faceva diagnosi e prescrizioni di medicinali. Una truffa, sommata ad altre truffe che portano sempre al suo nome: Massimo Rossi.
Elegante, affabile, simpatico, ha truffato tutti. La fidanzata, a quanto pare, era sua complice e reggeva il gioco.
Si è finto archeologo, milionario, hacker, ma la parte più grave è quella del medico (falso), scoperto quando si è rifiutato di firmare un certificato di decesso di un’anziana signora.
“La colpa non è mia – ha affermato l’uomo – Semplicemente leggo molti libri di medicina e spesso ci azzecco. Tante persone mi hanno ringraziato per verle aiutate”.  Viene definito un uomo straordinario, esperto di tutto, affascinante e colto. Un filantropo, come ama definirsi, o piuttosto un amante dei soldi della gente? Lui dice di vivere di rendita grazie a buoni affari fatti in passato. "Sostanzialmente vive di soldi prestati da altri e mai più resi" - dice chi si è fatto fregare da lui. Tra le sue mille vite c’è il collezionista d’arte, che vive in un palazzo pieno di opere. le acquista ammaliando le galleriste, ma non le paga. E poi si è spacciato per ingegnere e archeologo alla caccia delle piramidi in Bosnia. Avrebbe condotto scavi in Yucatan, in Sudan e nel Belize. Sarà vero?
Massimo Rossi è, a detta di molti, un truffatore, che nonostante le denunce continua la sua vita come niente fosse, e pensa già a scrivere la sua autobiografia.