Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Chiuse con numeri da record le iscrizioni al festival organizzato dal Progetto Giovani del Comune di Istrana

FIATICORTI DA RECORD: 539 CORTOMETRAGGI IN GARA

Il 60 per cento dei film arriva da oltreconfine a rappresentare ben 52 paesi diversi


ISTRANA.Sono 539 i cortometraggi iscritti quest’anno a Fiaticorti, festival internazionale del cortometraggio promosso dal Progetto Giovani del Comune di Istrana (Treviso) che quest’anno festeggia i primi 20 anni, confermandosi nel proprio settore la manifestazione più longeva della provincia di Treviso e del Veneto (con Circuito Off), nonché uno dei primi festival dedicati alla “pellicola corta” a livello nazionale e oggi tra i più conosciuti e ambiti in Italia.

I lavori in gara quest’anno rappresentano davvero tutto il mondo: se il 40 per cento giunge dall’Italia, il restante 60 per cento ha una provenienza internazionale, confermando la vocazione cosmopolita di un Festival che sempre più si dimostra osservatorio privilegiato sull’evoluzione delle produzioni cinematografiche di breve durata.

Sono rappresentati tutti i continenti e ben 52 paesi, dall’Argentina a Spagna, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Stati Uniti, Colombia, Corea del Sud, Croazia, Francia, Egitto, Finlandia, Inghilterra, Germania, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Iran, Islanda, Israele, Ucraina, Russia, Kosovo, Lituania, Lussemburgo, Messico, Nepal, Norvegia, Olanda, Palestina, Perù, Polonia, Portogallo, Irlanda, Kazakhstan, Serbia, Singapore, Slovenia, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia, Venezuela, Vietnam.

Un’edizione eccezionale per i vent’anni del Festival che riporterà ad Istrana alcuni fra i registi più affezionati, come Marco Berton Scapinello, Christophe Saber,Rubin Stein, Luca Zambolin e Lendita Zeqiraj e i corti più premiamiti del panorama internazionale, tra i quali spiccano All these cratures di Charles Williams, Palma d’oro a Cannes nel 2018 come miglior cortometraggio, e Inanimate di Lucia Bulgheroni, nastro speciale ai Corti d’Argento 2019.

Un lungo lavoro di selezione ha permesso alla direzione artistica di identificare le 22 opere che verranno proiettate durante la rassegna e fra cui saranno scelti i vincitori delle quattro categorie in concorso: Fiaticorti, Fiaticomici, Fiativenetie miglior interprete Fiaticorti.

A selezionare le opere migliori sarà la giuria presieduta da Marco Falagiani, compositore da oscar con la colonna sonora di Mediterraneo, che ha regalato alla musica italiana successi intramontabili come Gloria, Ti amo, Rose Rosse, Ci vorrebbe il mare, Gli uomini non cambiano, Cosa resterà degli anni ottanta, e ha vinto il Festival di Sanremo nel 1992 con Non amarmi, brano ripreso anche da Jennifer Lopez & Marc Anthony che ha venduto oltre 8 milioni di copie, e nel 1994 con Passerà.Al fianco di Falagiani, Aberto Rizzi regista veronese vincitore di Fiativeneti nel 2016 con Sleeping wonder e oranelle sale italiane con il suo primo film Si muore solo da vivi con Alessandro Roja, Alessandra Mastronardi, Neri Marcorè, e Alessandro Cinquegrani, ricercatore di letteratura comparata all’Università Cà Foscari di Venezia e critico cinematografico per riviste di settore come “Duel”, “Itinerari mediali”, “Filmcronache” e “Scenari”.

La ventesima edizione si concluderà venerdì 29 novembre con la proclamazione dei vincitori delle sezioni Fiaticorti, Fiaticomici e FiatiVeneti, a cui si aggiunge il Premio Miglior interprete Fiaticorti.

Il concorso è realizzato con il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Treviso e in collaborazione con Associazione Vertigo, Pro Loco comunale di Istrana, 51° Stormo dell’Aeronautica militare. Fiaticorti rientra nel circuito RetEventi della Provincia di Treviso.