Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La struttura è lunga 72 mentrei e pesa 90 tonnellate

LA MAEG DI VAZZOLA REALIZZA IL NUOVO SUPERPONTE A PARMA

Il "Navetta" era stato abbattuto da una piena 5 anni fa


PARMA - Il precedente era stato abbattuto 5 anni fa, dalla piena del torrente Baganza. Ora quella ferita per il territorio parmigiano, è stata sanata con la costruzione del nuovo ponte Navetta. Realizzato per la parte in metallo da Maeg Spa di Vazzola (Treviso), il manufatto è lungo 72 metri e pesa 90 tonnellate. L’innalzamento e la posa del traliccio sono stati eseguiti da due gigantesche autogrù, giunte appositamente la scorsa notte. Una è stata stabilizzata sul fondo del torrente. “Si tratta di un unico arco da riva a riva”, ha detto Alfeo Ortolan fondatore e presidente di Maeg Spa, “e data la grande gittata c’era il pericolo di oscillazioni. Che non ci saranno, perché sono state progettate e applicate delle masse collegate al ponte. La commessa nel suo complesso è stata realizzata in società temporanea di impresa con la Buia Nereo Srl”.
Una ordinanza del Comune ha bloccato il traffico nella zona per consentire i lavori ed ha, anche, indicato percorsi e zone di sosta per le persone che avessero desiderato assistere alla spettacolare operazione. Con il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e Nereo Buia, titolare dell’impresa e presidente nazionale Ance, ha assistito alle operazioni il ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli. “Una testimonianza diretta del grande interesse che ha per la cittadinanza il piccolo ponte Navetta, ora nuovo”, ha detto Ortolan.