Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Secondo Luigi Calesso alcuni passaggi sono discriminatori nei confronti delle famiglie mono e omogenitoriali

L'OPUSCOLO SUI DIRITTI DEI BAMBINI SEGNALATO ALL'UFFICIO NAZIONALE ANTIDISCRIMINAZIONI

"Visione retrograda e anacronistica della famiglia".


TREVISO. Una segnalazione all'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni per l'opuscolo del comune di Treviso sui diritti dei bambini. A farla è stato Luigi Calesso di "Coalizione civica" dopo aver appreso che l'opuscolo è stato distribuito in tutte le scuole primarie della città e durante un'iniziativa in piazza svoltasi sabato scorso. Secondo Calesso in vari punti dell'opuscolo si fa riferimento non ai "genitori" ma a "papà e mamma", espressione che appare chiaramente discriminatoria nei confronti delle famiglie omogenitoriali e anche delle famiglie in cui è presente un solo genitore. "L'opuscolo in questione - spiega Calesso - . Contiene una versione maldestra e discriminatoria di alcuni articoli della Convenzione dei diritti dei bambini. La corretta traduzione degli articoli della Convenzione, infatti, non parla di mamma e papà ma correttamente di genitori in modo tale che in questa espressione possono essere inclusi tutti i tipi di famiglie". Calesso chiede il ritiro dell'opuscolo e la sostituzione con uno contenente una versione fedele all'originale della Convenzione dei diritti dei bambini.

Galleria fotograficaGalleria fotografica