Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La gente è stanca e ha paura

ANCORA SPARI SULLA OSTIGLIA

Sorpreso un cacciatore che imbraccia la doppietta


MORGANO - Ancora spari sulla ciclo-pedonale Treviso Ostiglia, e i cittadini non ne possono più. In pieno parco del Sile, dove vige il divieto assoluto di caccia, si sentono spari di cacciatori vicino al percorso, frequentato da famiglie con bambini, da ciclisti e da runners che vogliono godersi la tranquillità della natura e l'attività all'aria aperta. Ma in realtà sono spaventati dai cacciatori, che sparano a pochi metri da loro, incuranti dei divieti. L'ennesimo episodio è avvenuto domenica mattina intorno alle 11 all'altezza delle "buse", le ex cave di Morgano, mentre c'erano parecchie persone che passeggiavano. A 50 metri, un cacciatore che imbracciava il fucile e sparava 4 colpi. L'uomo è stato fotografato da un runner che correva proprio lì. La zona è un'area protetta dove vige l'assoluto divieto di caccia. Il sindaco Rostirolla promette di far intensificare i controlli e chiederà alla Provincia degli aiuti per vigilare l'area, perché queste situazioni non devono più accadere.