Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rolando Zuccon ha ricevuto un attestato dal sindaco di Treviso

PREMIATO L'ALLENATORE CHE SALVO' LA VITA A UN GIOVANE ATLETA

Un 15enne era stato colpito da arresto cardiaco in una pista di atletica


TREVISO. Questa mattina, nella Sala degli Arazzi di Ca’ Sugana, è stato consegnato un attestato di ringraziamento a Rolando Zuccon, presidente di Trevisatletica, per essere intervenuto tempestivamente, lo scorso 16 ottobre, per salvare la vita ad un ragazzo di 15 anni colpito da arresto cardiaco agli impianti sportivi di San Lazzaro. Zuccon, autista del SUEM, ha infatti praticato il massaggio cardio-respiratorio ed è riuscito a riavviare il cuore dell’atleta con l’aiuto del defibrillatore.

«Si tratta sicuramente di una vicenda che ha colpito tutti noi», le parole del sindaco Mario Conte. «Fortunatamente il ragazzo sta bene ma questo evento deve essere un insegnamento per tutti e uno stimolo ad operare per dotare le strutture sportive, le scuole e gli edifici pubblici di defibrillatori e persone formate per gestire queste situazioni di emergenza».