Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Dolcetto o scherzetto" non gradito

NIENTE HALLOWEEN IN ORATORIO

Il prete ha mandato via i bambini dalla parrocchia


PADOVA - “Noi non festeggiamo Halloween, andate fuori da qui!”. Queste le parole del prete della parrocchia di San Giovanni Bosco, a Padova. I dieci bambini che si erano dati appuntamento in oratorio assieme ai loro genitori, per iniziare la serata “dolcetto o scherzetto”, sono stati cacciati dal parroco, Don Vittorio, che non ha gradito i loro travestimenti da mostri e streghe. Amarezza dei genitori, più che altro per i modi bruschi del sacerdote, i quali si aspettano da lui delle scuse per aver mandato via dei bambini dalla parocchia solo per essersi travestiti per festeggiare Halloween. “Mio figlio mi ha chiesto perché è stato mandato via e io non ho saputo rispondere. Dispiace vedere che qualcuno gli ha tolto il sorriso in un momento di festa, non ce l’aspettavamo", ha detto uno dei genitori che ha assistito alla scena. Il parroco ha replicato: "Halloween non fa parte della nostra cultura, sarebbe meglio non festeggiarlo, oltre al fatto che i genitori hanno esagerato e avrebbero dovuto chiedere l’autorizzazione per festeggiare lì".
Ma Don Vittorio non ha capito che quello sarebbe stato il punto di partenza di una serata in cui si va per le case a chiedere i dolcetti, e la sua scelta di non accogliere i bambini non è piaciuta per niente ai genitori.