Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Dolcetto o scherzetto" non gradito

NIENTE HALLOWEEN IN ORATORIO

Il prete ha mandato via i bambini dalla parrocchia


PADOVA - “Noi non festeggiamo Halloween, andate fuori da qui!”. Queste le parole del prete della parrocchia di San Giovanni Bosco, a Padova. I dieci bambini che si erano dati appuntamento in oratorio assieme ai loro genitori, per iniziare la serata “dolcetto o scherzetto”, sono stati cacciati dal parroco, Don Vittorio, che non ha gradito i loro travestimenti da mostri e streghe. Amarezza dei genitori, più che altro per i modi bruschi del sacerdote, i quali si aspettano da lui delle scuse per aver mandato via dei bambini dalla parocchia solo per essersi travestiti per festeggiare Halloween. “Mio figlio mi ha chiesto perché è stato mandato via e io non ho saputo rispondere. Dispiace vedere che qualcuno gli ha tolto il sorriso in un momento di festa, non ce l’aspettavamo", ha detto uno dei genitori che ha assistito alla scena. Il parroco ha replicato: "Halloween non fa parte della nostra cultura, sarebbe meglio non festeggiarlo, oltre al fatto che i genitori hanno esagerato e avrebbero dovuto chiedere l’autorizzazione per festeggiare lì".
Ma Don Vittorio non ha capito che quello sarebbe stato il punto di partenza di una serata in cui si va per le case a chiedere i dolcetti, e la sua scelta di non accogliere i bambini non è piaciuta per niente ai genitori.