Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ruspe in azione ad Alleghe

IL LAGO VA RIPULITO

500 mila metri cubi di fango: al via l'intervento di pulizia dei fondali


ALLEGHE - Ruspe in azione per liberare i fondali dai detriti nel lago ad Alleghe, dove la tempesta Vaia l'anno scorso ha portato 500 mila metri cubi di fango, l'equivalente di 20 campi da calcio alti due metri, oltre a oggetti provenienti dalle abitazioni e residui di piante.
Ieri, alle prime luci del mattino, c'è stato il primo atto dell'operazione, nella quale si ripuliranno i fondali del lago per farlo tornare limpido come prima.
Entro trenta giorni saranno bel delimitate le aree del cantiere e si realizzeranno delle scogliere di difesa per preparare l'area di collocamento del materiale.
Quello che c'è dentro il bacino non verrà portato altrove, ma sarà sistemato accanto al lago e servirà a consolidare la sponda del torrente Cordevole, oltre alla realizzazione di una pista ciclabile.
Una grande pulizia del lago quindi, di circa 500 mila metri cubi di fango e detriti. Un bacino quello di Alleghe, che ha sofferto la mancanza di manutenzione negli ultimi dieci anni, perciò gli interventi di pulizia e riqualificazione dopo la tempesta Vaia sono diventati assolutamente necessari.