Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 12 novembre al Careni

PIEVE INCONTRA SAMMY BASSO

L’ironia del giovane vicentino che lotta contro la progeria


PIEVE DI SOLIGO - Una malattia rarissima. Per converso uno spirito battagliero e un approccio alla vita costantemente propositivo. Sammy Basso ha certamente il merito di aver contribuito a far conoscere una sindrome, quella di Hutchinson-Gilford, che colpisce un individuo su otto milioni e che provoca l’invecchiamento precoce delle cellule.
I malati sono geneticamente predisposti a infarto, angina-pectoris, pressione alta, insufficienza cardiaca, cuore ingrossato; tutte patologie tipiche dell’età avanzata. Proprio Sammy ha fondato un'associazione allo scopo di raccogliere fondi da destinare alla ricerca (www.progeriaitalia.org).
Trovare una cura vorrebbe dire aiutare non solo questi bambini, ma fornire la chiave per risolvere i problemi cardiaci che affliggono milioni di persone. Sammy Basso sarà ospite di Pieve Incontra martedì 12 novembre, a partire dalle ore 20.45, presso il Teatro Careni di Pieve di Soligo. Intervistato dalla giornalista Adriana Rasera, Sammy racconterà la sua storia, la sua battaglia, le sue vittorie e le sue sfide. A ventitré anni è il più longevo al mondo tra i malati di progeria. Ha recentemente superato un delicato intervento al cuore e ricevuto il Cavalierato al merito della Repubblica, insignitogli per l’impegno nella ricerca e divulgazione scientifica sulla progeria. Dopo la laurea in Scienze naturali, conseguita con il massimo dei voti, sta per specializzarsi in biologia molecolare:
“E’ l’ottimismo fatto persona - racconta la madre – affronta le sue giornate con umorismo e ironia. Non si arrende mai, trova sempre l’energia in sé stesso e nella fede in Dio”.
Qualche anno fa Sammy si è raccontato in un libro che è poi diventato unavvincente e divertente documentario televisivo, dal titolo “Il viaggio di Sammy”, prodotto per National Geographic Channel, in onda su Sky.

Pieve Incontra è sostenuta dall’amministrazione comunale di Pieve di Soligo e dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG, con Euromobil, Eclisse, Latteria Soligo, Salumi De Stefani. La rassegna, che rientra nel cartellone di ReteEventi, gode del patrocinio di Regione Veneto e Provincia di Treviso e inoltre dei comuni di Refrontolo, Cison di Valmarino, Farra di Soligo, Follina, Miane, Moriago della Battaglia, Revine Lago, San Pietro di Feletto, Sernaglia della Battaglia, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene e Vidor.