Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

“The Unqualified Hostess”

WHOOPI GOLDBERG A BASSANO DEL GRAPPA

L'attrice firmerà le copie del suo libro alla libreria Palazzo Roberti


BASSANO DEL GRAPPA - Unico firmacopie in Italia per Whoopi Goldberg, attrice statunitense tra le più famose al mondo, nonché doppiatrice, scrittrice, conduttrice televisiva e influente attivista. È una delle 15 persone ad aver vinto un Emmy, un Grammy, un Oscar e un Tony Award.
Sabato 30 novembre dalle ore 18 sarà a Bassano del Grappa alla celebre Libreria Palazzo Roberti, per autografare il suo originale quanto inaspettato libro “The Unqualified Hostess” dedicato all’arte di apparecchiare la tavola con stile e originalità.
Agli scaffali di cucina e arredamento si aggiunge dunque un libro che promette molte sorprese:“ho scritto questo libro che, francamente, è l’ultimo libro che qualcuno si sarebbe aspettato da me” confessa l’autrice e assicura: “I do it in my way and you can too”, ovvero “io lo faccio a modo mio e potete farlo anche voi!”
Al piacere di incontrare la famosa autrice si unisce dunque la certezza che il suo libro sarà un prezioso alleato in casa:“Ammettiamolo, guardi un sacco di volumi di intrattenimento e pensi che non potrai mai riuscire a casa tua, non hai le giuste cose e non realizzerai mai quello che stai vedendo. In questo caso sarà diverso! Voglio mostrarvi che basta la passione per preparare una bella tavola.”
Nel panorama delle librerie indipendenti italiane, Palazzo Roberti si caratterizza per un’attività di promozione della lettura di alta qualità, realizzata attraverso eventi speciali, ospiti prestigiosi, incontri di letteratura dentro e fuori palazzo. Con più di 20 anni di storia, ospitata in un’antica dimora del centro cittadino, è stata più volte definita dagli autori e dalla stampa “la libreria più bella d’Italia”.
 
Whoopi Goldberg è nata a New York nel 1955 come Caryn Elaine Johnson, entra nel mondo del cinema dopo aver fatto i lavori più umili. La sua proverbiale mimica la distingue da tutte le colleghe di Hollywood. Il debutto nel 1985 è già un successo: il grande regista Steven Spielberg la scrittura come protagonista per “Il colore viola” e lei sfodera una performance che vale un Golden Globe e la prima nomination agli Oscar. L’agognata statuetta come “miglior attrice non protagonista” arriva sei anni dopo con la sensitiva Oda Mae Brown di “Ghost”, che le regala il massimo della celebrità internazionale, oltre al novantacinquesimo posto nella classifica delle cento più grandi interpretazioni di tutti i tempi.  Nel 1992 interpreta una suora svitata e coraggiosa in “Sister Act” (si aggiudica una nomination ai Golden Globe) e in anni più recenti si scopre anche abile doppiatrice. In prima linea per i diritti degli omosessuali, nel 2002 guadagna la stella nella Hollywood Walk of Fame. Nel 2014 è nel cast di Tartarughe Ninja, remake della celebre saga di fantascienza degli anni Novanta.