Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' considerata la prima paracadutista in carrozzina al mondo.

OSPEDALE RIABILITATIVO DI MOTTA, LAURA RAMPINI AIUTA I PAZIENTI

11 anni fa ha fondato il progetto Liberamondo, per offrire consulenza alle unità spinali di tutta Italia..


MOTTA DI LIVENZA. Inizia ufficialmente la collaborazione tra l’Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza e la peer mentor Laura Rampini.
Laura Rampini è considerata la prima paracadutista in carrozzina al mondo: ad oggi detiene l’impressionante record di 164 lanci in solitaria. 11 anni fa ha fondato il progetto Liberamondo, grazie al quale offre una consulenza alla pari alle unità spinali di tutta Italia..

«Per me è una vera missione – racconta – Quando ebbi l’incidente, ormai 25 anni fa, nelle strutture specialistiche la riabilitazione era completamente diversa: a me è mancato qualcuno che mi dicesse “tu puoi farcela, puoi condurre una vita normale anche fuori di qui”. È una prospettiva fondamentale per chi deve affrontare un percorso così nuovo, inizialmente spaventoso. Oggi incontro i pazienti e dico loro: “Io come voi ho sofferto, ho pianto, mi sono arrabbiata. Però adesso vivo”. Perché la vita bisogna tornare ad amarla, mica si interrompe a causa di una carrozzina».

All’ORAS Motta Laura Rampini porterà avanti il progetto elaborato insieme alla dottoressa Sara Salizzato, referente per il servizio psicologico di recupero e riabilitazione funzionale dell’unità spinale: un percorso di assistenza e ricostruzione, che va dalla fase iniziale, quando il paziente è più vulnerabile, a quella intermedia, quando si affrontano le maggiori paure e difficoltà, per concludersi infine con la progettazione della vita in autonomia fuori dall’ospedale. Laura Rampini offrirà la propria consulenza in ORAS con cadenza bisettimanale.

«Sono felice di poter lavorare qui in ORAS – dichiara Laura Rampini – accanto a una professionista del calibro e dell’umanità della dottoressa Salizzato. Qui a Motta di Livenza ho trovato una struttura di assoluta eccellenza, orientata alla ricerca scientifica e attenta al rispetto e alla riabilitazione del paziente. Qui il paziente è davvero al primo posto, e il primario, i medici tutti, gli infermieri e OSS, gli psicologi, i fisioterapisti, i terapisti occupazionali e i logopedisti formano una vera famiglia. Sono convita che il calore umano giochi un ruolo cruciale nel percorso riabilitativo, e qui si respira l’atmosfera giusta».