Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Reddito di cittadinanza

STRACCIATI I PRIMI 750 ASSEGNI IN VENETO

Sussidio già ritirato a centinaia di beneficiari che stanno lavorando


TREVISO - Nel giro di pochi mesi dall'emissione del Reddito di cittadinanza, si contano già i primi 750 veneti ai quali questo sussidio è già stato ritirato in quanto sono venuti a mancare i requisiti necessari per percepirlo. Un quarto dei veneti chiamati a stipulare il Patto per il lavoro, ha già un'occupazione. Il dato emerge dalla rilevazione regionale sui 53.556 beneficiari totali del reddito di cittadinanza convocati dai centri per l'impiego: risulta che più di 4000 persone stanno già lavorando con contratti a termine ma anche con contratti a tempo indeterminato principalmente come commessi, camerieri, cuochi, operai metalmeccanici o badanti. “Persone che probabilmente al momento della domanda lavoravano ma avevano i requisiti per presentarla, e questo fatto dimostra che si tratta di una misura ambigua che non distingue la povertà dall'attivazione” – ha affermato Elena Donazzan. L'Assessore regionale al lavoro avrebbe preferito che si continuasse ad investire sul Reddito di inclusione a favore degli indigenti, di chi non può e non riesce a lavorare.
I numeri di Veneto Lavoro aggiornati al 31 ottobre, evidenziano che 4.210 fruitori hanno già svolto un primo incontro, mentre per altri 2.665 è stato fissato un appuntamento e 1.110 non si sono presentati. In sostanza 2.690 persone hanno firmato il patto, mentre 1520 sono stati esclusi perché già occupati, o minorenni, o disabili, oppure anziani. La maggior parte dei percettori vive fra le province di Verona, Padova e Venezia.