Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Reddito di cittadinanza

STRACCIATI I PRIMI 750 ASSEGNI IN VENETO

Sussidio già ritirato a centinaia di beneficiari che stanno lavorando


TREVISO - Nel giro di pochi mesi dall'emissione del Reddito di cittadinanza, si contano già i primi 750 veneti ai quali questo sussidio è già stato ritirato in quanto sono venuti a mancare i requisiti necessari per percepirlo. Un quarto dei veneti chiamati a stipulare il Patto per il lavoro, ha già un'occupazione. Il dato emerge dalla rilevazione regionale sui 53.556 beneficiari totali del reddito di cittadinanza convocati dai centri per l'impiego: risulta che più di 4000 persone stanno già lavorando con contratti a termine ma anche con contratti a tempo indeterminato principalmente come commessi, camerieri, cuochi, operai metalmeccanici o badanti. “Persone che probabilmente al momento della domanda lavoravano ma avevano i requisiti per presentarla, e questo fatto dimostra che si tratta di una misura ambigua che non distingue la povertà dall'attivazione” – ha affermato Elena Donazzan. L'Assessore regionale al lavoro avrebbe preferito che si continuasse ad investire sul Reddito di inclusione a favore degli indigenti, di chi non può e non riesce a lavorare.
I numeri di Veneto Lavoro aggiornati al 31 ottobre, evidenziano che 4.210 fruitori hanno già svolto un primo incontro, mentre per altri 2.665 è stato fissato un appuntamento e 1.110 non si sono presentati. In sostanza 2.690 persone hanno firmato il patto, mentre 1520 sono stati esclusi perché già occupati, o minorenni, o disabili, oppure anziani. La maggior parte dei percettori vive fra le province di Verona, Padova e Venezia.