Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dalle procedure della base delle Frecce Tricolori ai metodi sportivi applicati in fabbrica

LA CULTURA DELLA SICUREZZA FA PROSELITI

Più 10% di presenze per i seminari promossi da Unis&F


TREVISO - Diffondere la cultura della prevenzione dei rischi nei luoghi di lavoro. Si chiude con un bilancio in crescita l’edizione 2019 di “10 Volte Sicurezza”, il ciclo di incontri sul tema promosso da UNIS&F, società del mondo confindustriale di Treviso e Pordenone: la terza annata della rassegna, da poco conclusa, ha registrato 1.115 presenze complessive.
“Un trend di incremento superiore al 10 per cento, rispetto al migliaio di iscritti del 2018 – sottolinea Sabrina Carraro, presidente di UNIS&F – alla totalità degli incontri hanno aderito più di trecento imprese ed enti”.
L’80 per cento dei partecipanti è stato costituito da personale delle aziende, mentre la restante quota da liberi professionisti o da singoli interessati, essendo gli appuntamenti, come di consueto, aperti anche a categorie esterne alle realtà associate. “La maggioranza proveniva naturalmente dalle nostre aree di riferimento, Treviso, Pordenone e Padova, territorio nel quale, quest’anno, per la prima volta, abbiamo tenuto alcuni seminari grazie alla collaborazione con Forema. Ma ci sono state presenze anche dal Veneziano, dal Bellunese, dalla provincia di Udine”, ribadisce la presidente.
Dalla spettacolare visita all’aeroporto militare di Rivolto, base delle Frecce Tricolori e del 2° Stormo, per verificare l’importanza del lavoro di squadra in un’organizzazione ad alta complessità, alla “lezione” dell’ex procuratore della Repubblica di Venezia Carlo Nordio sui reati in materia di sicurezza del lavoro introdotti dalla recenti normative, all’applicazione ai lavoratori di metodologie per tenere sotto controllo lo stress fisico e mentale pensate per gli sportivi, i vari incontri (dieci, appunto, come da titolo dell’iniziativa) hanno approfondito varie tematiche della sicurezza con un approcio “esperienziale”, basato cioè sull’esperienza diretta, tipico di UNIS&F.
“Molti seminari valevano anche come aggiornamento professionale e formativo: in totale sono stati erogati 1.800 crediti formativi. In termini economici, questa cifra equivale a circa 45mila euro: soldi risparmiati dalle imprese, dal momento che tutti gli incontri di 10 Volte Sicurezza sono gratuiti”, spiega l’amministratore delegato della società, Giuseppe Antonello.
Filo conduttore di tutto il programma: il fattore umano. “A riprova del fatto – conclude Sabrina Carraro -, che al di là di tutti i dispositivi e le procedure, pur importantissimi, il primo presidio di sicurezza nei luoghi di lavoro è il lavoratore stesso. E dunque ha un ruolo essenziale la sua formazione”.