Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giovedì 14 novembre a Vittorio Veneto

LA SCELTA, UNO SPETTACOLO RIVOLTO AI GIOVANI

A tre anni dalla scomparsa, Tina Anselmi viene ricordata al Teatro Da Ponte


VITTORIO VENETO - “La scelta”. Questo il titolo dello spettacolo tratto dal saggio documentale “La Giovane Tina Anselmi” di Mauro Pitteri, un progetto teatrale nato dalla collaborazione tra l’associazione ArtivArti di Portogruaro e la Cisl del Veneto, che giovedì 14 novembre a Vittorio Veneto racconterà al pubblico il personaggio storico e politico di Tina Anselmi,in un evento promosso dalla Cisl Fnp Pensionati Belluno Treviso e patrocinato dall’Amministrazione comunale.

Non solo “chi è stata”, ma che cosa può rappresentare ancora oggi per i molti giovani che si affacciano al futuro: il messaggio che lo spettacolo vuole lasciare agli spettatori che riempiranno il Teatro Da Ponte alle 10.45 è molto chiaro, ma sicuramente soggettivo e a interpretazione personale. Si basa principalmente sul coraggio di fare delle scelte, sulla forza di mettersi in gioco in virtù dei propri ideali, su ciò che muove l’impegno per la giustizia.

Tutto questo e molto altro è stata, infatti, la vita della giovane Tina Anselmi. Lo spettacolo narra proprio gli anni della sua adolescenza e poi gioventù, della scuola e quindi del fascismo e del primo dopoguerra. Sono le esperienze di questi anni, come più volte ha poi raccontato, a condizionare tutte le sue scelte future: dall’entrare a far parte della Resistenza alla militanza nel sindacato e quindi alla politica fino ad essere la prima donna in Italia a ottenere la carica di Ministro della Repubblica.

Mancata nella notte del 1° novembre 2016, a tre anni dalla sua scomparsa Tina Anselmi è un simbolo importante e indelebile soprattutto per il sindacalismo cislino e per l’antifascismo veneto, ma rappresenta anche un messaggio di coraggio per i giovani che non devono avere paura di rapportarsi con il mondo degli adulti, e per gli adulti, affinché lascino il giusto spazio ai ragazzi, messaggi che lo spettacolo auspica di promuovere e divulgare.

Con Martina Boldarin e la partecipazione di Daniele Chiarotto, per la regia di Max Bazzana, “La Scelta” andrà in scena al Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto, alle ore 10.45 di giovedì 14 novembre, con ingresso libero: la cittadinanza è invitata. Hanno già dato la loro adesione alcune classi degli Istituti Superiori cittadini. La mattinata sarà conclusa da un incontro-intervista a Francesca Meneghin, compagna di lotte sindacali di Tina Anselmi nei distretti del tessile vittoriese, a cura di Pietro Panzarino.