Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione dei carabinieri di Sacile, tra le vittime anche trevigiani

TRUFFE DEL POSTAMAT, 17 DENUNCIATI

Denunce a Gaiarine e Godega Sant'Urbano


SACILE.Operazione contro le truffe on line dei carabinieri di Sacile. I militari dopo settimane di indagini e dopo aver raccolto decine di segnalazioni di cittadini truffati attraverso l'utilizzo del Postamat hanno identificato 17 persone, 13 delle quali sono ritenute a vario titolo responsabili della truffa. Il modus operandi era sempre lo stesso. Rispondevano agli annunci di persone che avevano messo in vendita alcuni oggetti nei siti specializzati e li convincevano dell'esistenza di un sistema di accreditamento delle cifre in linea diretta presso gli sportelli postamat mediante il semplice inserimento della tessera magnetica che in realtà venive svuotata. Tre i truffati anche alcuni trevigiani residenti a Gaiarine e Godega. Gli importi delle singole truffe variani da qualche centinaio di euro a 4000 nel caso della vendita di un'automobile.