Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per la prima volta la sezione di Treviso al Vittoriano

UNCI DI TREVISO ALL’ALTARE DELLA PATRIA

Corona d'alloro e "Silenzio"


ROMA. Non era mai accaduto prima che l’Unci rendesse onore ai caduti all’altare della Patria a Roma.  Mai fino al 5 ottobre scorso quando la sezione trevigiana dell’unione cavalieri d’Italia, con la collaborazione dell’Unci di Udine è stata protagonista di una toccante cerimonia durante la quale, di fronte al Picchetto d’Onore che ha reso gli onori militari suonando “Il silenzio”, è stata deposta una corona d’alloro.
Un evento senza precedenti, concesso alla sezione della marca, presieduta dall’ufficiale Gianni Bordin, dal Ministero della Difesa che in occasione del 98° anniversario della traslazione della salma del Milite Ignoto da Aquileia a Roma ha aperto le porte del Sacrario.
Una cerimonia breve ma molto toccante durante la quale sono anche stati ricordati i due poliziotti della questura di Trieste che hanno perso la vita durante il servizio.
La corona d’alloro è stata portata alla sommità del Vittoriano dal Colonnello Giovanni Patruno, per la Sezione di Treviso, e dal Luogotenente C.S. Sergio Cesca, per la sezione di Udine, accompagnata per la deposizione dal Presidente della Sezione Unci di Treviso Uff. Gianni Bordin e quella di Udine Gran Uff. Carlo Del Vecchio con due Alfieri delle sezioni Unci.
Presenti anche il Magistrato della Corte di Cassazione Dott.ssa Maura Caprioli, il Generale Di Brigata Antonio Rappazzo del Ministero della Difesa, il Comandante del Vittoriano Colonnello Giovanni Greco.
Al termine della cerimonia, il gruppo (una trentina di insigniti accompagnati dai familiari) accompagnato dal Col. Greco. ha potuto visitare il Vittoriano e il museo delle bandiere. Nella mattinata di domenica 6 ottobre, il gruppo ha potuto effettuare una vista completa al Quirinale, ai suoi giardini e al museo delle carrozze. Da ricordare che venerdì 4 ottobre, il gruppo aveva fatto tappa ad Assisi nel giorno della commemorazione di S. Francesco patrono d’Italia con visita alla città. Lunedì 7 sulla strada del ritorno tappa obbligatoria per visitare lo splendido e particolare borgo medioevale di Civita di Bagnoregio in provincia di Viterbo.
 


Galleria fotograficaGalleria fotografica