Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Isee elevato a 35 mila euro per i vecchi inquilini

CASE ATER, LE TRE MODIFICHE ALLA LEGGE 39

La giunta regionale modifica il calcolo dei canoni per i 40 mila assegnatari


VENEZIA - Non saranno sfrattate né le famiglie fragili, né gli anziani dalle abitazioni Ater, in quanto le temute soglie di permanenza sono state alzate da 20 mila a 35 mila euro di reddito annuo. E' stata approvata ieri la modifica alla legge 39/2017 che introduce appunto il “canone di permanenza”: per gli inquilini ai quali era stato assegnato l'alloggio prima della riforma 39, il tetto Isee è di 35 mila euro. Gli anziani over 65 e i nuclei familiari con persone disabili o non autosufficienti conserveranno l'alloggio anche se superano la soglia massima di reddito dei 35 mila euro. Così facendo si mettono in sicurezza 24 mila nuclei familiari, cioè il 60% degli inquilini Erp. Rimane invece per i nuovi ingressi la soglia Isee di 20 mila euro.
I sindacati si dicono pienamente soddisfatti dalla retromarcia della giunta regionale che ha riconosciuto le problematiche di una nuova legge che andava a colpire a certe categorie di persone in grande difficoltà. “Bene le modifiche della giunta ma ora bisogna lavorare sulla salvaguardia di Venezia e sulla revisione dei canoni” ha commentato Daniele Giordano, segretario Cgil.