Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco di Treviso tra i firmatari

MANIFESTO DELLA COMUNICAZIONE NON OSTILE

Dico e scrivo in rete solo cose che ho il coraggio di dire di persona


TREVISO - Il sindaco di Treviso Mario Conte ha sottoscritto il Manifesto della comunicazione non ostile per la politica, documento in dieci punti che impegna politici e amministratori locali alla promozione del confronto e del dibattito su contenuti e idee orientati al bene comune, attraverso un linguaggio rispettoso e non ostile, evitando che la rete possa diventare una zona franca dove tutto è permesso.
Il Manifesto “Parole O_Stili” è stato firmato da sindaci, parlamentari e rappresentanti di tutti i partiti, dimostrando così la trasversalità dell’iniziativa e la compattezza delle forze politiche nei confronti dei principi della buona comunicazione, anche e soprattutto sul web.
«Ogni giorno, soprattutto sui social network, si leggono insulti e aggressioni verbali», ha affermato il sindaco Mario Conte. «Il monitor di un pc o lo schermo di uno smartphone non sono barriere dietro le quali nascondersi per offendere liberamente il prossimo ma una grande possibilità di confronto e di dibattito, magari acceso nei contenuti, ma che deve essere sempre costruttivo. Ecco perché, con altri sindaci e amministratori, ho appoggiato questa iniziativa, facendo mio il primo punto “Virtuale è reale. Dico e scrivo in rete solo cose che ho il coraggio di dire di persona”. Penso sia giunto il momento di dire basta a insulti e aggressività, cattiverie e opinioni espresse senza pensare, comprendere e valutare».