Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani il tavolo in Regione, il gruppo trevigiano da anni cerca il rilancio

TESSITURA MONTI, SI FA AVANTI UN FONDO SVIZZERO

I sindacati: "Garanzie per l'occupazione"


MASERADA - “Avremmo voluto ricevere già le informazioni che oggi ritroviamo sugli organi di stampa, le attendiamo con impazienza all’incontro di domani, giovedì 14 novembre, in Regione”. Piccato il commento dei Sindacati di categoria FILCTEM CGIL, FEMCA CISL e UILTEC UIL trevigiani alle notizie del tentativo di salvataggio della Tessitura Monti di Maserada sul Piave.
“Nel quadro delle relazioni industriali tenute fino ad oggi, avremmo auspicato dalla proprietà un coinvolgimento immediato. Apprendiamo comunque con sollievo dell’interessamento da parte di un Fondo svizzero, specializzato in ristrutturazioni industriali, al rilancio della Monti – dicono Ildebrando Dall’Acqua della FILCTEM CGIL, Simona Puzzo della FEMCA CISL e Francesca Pol della UILTEC UIL –, ma allo stesso tempo aspettiamo di essere puntualmente informati nel merito dell’offerta, preoccupati per il mantenimento dei livelli occupazionali del Gruppo Tessile e del polo trevigiano, dove restano impiegati oltre 250 dipendenti”.
“Sulle strategie di ristrutturazione aziendale e di rilancio, qualora il passaggio venisse portato a compimento – continuano i Sindacati di categoria – vogliamo e chiediamo alla nuova proprietà di confrontarci sin da subito sulle linee strategiche da adottare e sulle prospettive future. Nel rispetto dei tempi imposti dal sistema bancario, siamo per agevolare il passaggio – sottolineano le Sigle sindacali –, se questo terrà bene in considerazione il mantenimento dell’occupazione e le professionalità espresse dai lavoratori, proprio per il fondamentale ruolo che hanno giocato in questi difficili anni”.