Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli scatti a 40 anni dall'accoglienza

BOAT PEOPLE, LA MOSTRA FOTOGRAFICA

1979, i vietnamiti ad Asolo


ASOLO - 1979 - 2019, sono passati quarant’anni dall’estate che vide Asolo, Treviso, centro simbolico di una delle più grandi azioni di accoglienza della storia italiana, che oggi viene celebrata con la mostra fotografica "1979, i vietnamiti ad Asolo: un’esperienza di accoglienza e amicizia", che inaugurerà sabato 16 novembre alle 10.00 nella Sala consiliare del Municipio, ideata e finanziata dalla Pro Loco di Asolo e sostenuta dal Comune di Asolo in collaborazione con Dong Son, associazione Comunità Vietnamita Italiana, con il patrocinio della Camera dei deputati.
Era il 20 agosto 1979 quando tre navi da guerra, la Vittorio Veneto, l’Andrea Doria e la Stromboli, entrarono nel bacino di San Marco, a Venezia, con l’accoglienza di ministri, del patriarca di Venezia e di una folla festante e curiosa: a bordo, reduci da settimane di navigazione senza scalo, oltre all’equipaggio c’erano oltre 900 profughi vietnamiti, salvati dalla Marina Militare nel Mar Cinese Meridionale, a circa 300 chilometri da Singapore. I giornali li soprannominarono boat people: fuggivano dalla repressione e dalle nuove guerre (contro la Cambogia e l’ex alleato cinese) del regime comunista, che era appena riuscito a cacciare gli americani e a riunificare il Paese.
I vietnamiti furono portati nei campi profughi allestiti ad Asolo, Cesenatico e Chioggia.
La Pro Loco di Asolo e il Comune di Asolo con la mostra, che si compone di una trentina tra foto dell’epoca e scatti attuali, vogliono celebrare questo ricordo perché ancora oggi rappresenta il segno della solidarietà umana e della generosità che alberga nel cuore degli asolani e degli italiani. La mostra fotografica rimarrà visibile per tutto il periodo delle feste natalizie osservando l’orario di apertura al pubblico del Municipio.

Sabato 16 novembre alle 10.00 i protagonisti di quei giorni si ritroveranno nella Sala consiliare per ripercorrere insieme gli eventi e confrontarsi su come vivono oggi gli ex profughi, divenuti parte integrante della nostra società.
Alle 12.30 ci si trasferirà a Villa Razzolini Loredan per un pranzo comunitario ad iscrizione (quota di partecipazione euro 25,00).

Info e iscrizioni al pranzo: proloco@asolo.it oppure Iat@asolo.it 0423/529046