Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 20enne con precedenti fermato dai carabinieri

SENZA BIGLIETTO SUL BUS, FUGGE E FERISCE IL CONTROLLORE

Il giovane individuato grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.


VITTORIO VENETO. Era stato sorpreso a viaggiare su un bus Mom senza il biglietto, quando il controllore stava per notificargli il verbale lo ha spintonato e si è dato alla fuga. Un giovane del vittoriese di 20 anni, già noto alla polizia è stato individuato e denunciato dai carabinieri. L'aggressio risale allo scorso mese di ottobre nel piazzale delle corriere in via 22 novembre a Vittorio Veneto. Il controllore, ferito, era andato in pronto soccorso ed era stato dimesso con una prognosi di cinque giorni a causa di una botta rimediata alla mano. Sono state le testimonianze di alcuni passeggeri e le immagini delle telecamere di videosorveglianza a consentire ai carabinieri di identificare il ragazzo.