Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 20enne con precedenti fermato dai carabinieri

SENZA BIGLIETTO SUL BUS, FUGGE E FERISCE IL CONTROLLORE

Il giovane individuato grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.


VITTORIO VENETO. Era stato sorpreso a viaggiare su un bus Mom senza il biglietto, quando il controllore stava per notificargli il verbale lo ha spintonato e si è dato alla fuga. Un giovane del vittoriese di 20 anni, già noto alla polizia è stato individuato e denunciato dai carabinieri. L'aggressio risale allo scorso mese di ottobre nel piazzale delle corriere in via 22 novembre a Vittorio Veneto. Il controllore, ferito, era andato in pronto soccorso ed era stato dimesso con una prognosi di cinque giorni a causa di una botta rimediata alla mano. Sono state le testimonianze di alcuni passeggeri e le immagini delle telecamere di videosorveglianza a consentire ai carabinieri di identificare il ragazzo.