Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono stati individuati nella zona di Via Fiumicelli a Treviso

SPACCIO E RESISTENZA, DUE 25ENNE FERMATI

Un 25enne portato in quatura ha aggredito i poliziotti


TREVISO.I poliziotti delle volanti di Treviso hanno tratto in arresto e denunciato due stranieri per resistenza a pubblico ufficiale e per spaccio.

Ieri alle ore 13 durante un controllo in via Fiumicelli finalizzato alla prevenzione e contrasto dei reati connessi allo spaccio, i poliziotti hanno identificato 5 ragazzi extracomunitari, che stazionavano in zona da parecchi minuti con un atteggiamento sospetto.

Alla vista delle volanti i ragazzi hanno provato a salire in sella alle loro biciclette per cercare di allontanarsi, ma son stati fermati.

Durante il controllo, gli operatori si son accorti che il manico dell’ombrello portato nel portapacchi da uno di loro era chiaramente stato manomesso e, dopo aver sfilato il manico, hanno notato che al suo interno era stata ricavata una cavità dove erano occultate 5 dosi di marijuana, già confezionate e pronte per essere cedute.

Tutti i soggetti, pertanto, privi di documenti, sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione. Uno di loro identificato per un 25enne nigeriano, dal cui controllo non era risultato nulla di penalmente rilevante, è andato inaspettatamente in escandescenze, aggredendo i poliziotti durante le procedure di identificazione, il giovane è stato tratto in arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, mentre un coetaneo della Guinea è stato denunciato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.